La casa del Leone celebra alla fiera di Padova la sua berlina media

Quale miglior occasione di Auto e Moto d’Epoca per celebrare i 50 anni di una vettura passata alla storia? Peugeot la pensa così e alla rassegna di Padova, fra le principali in Italia per le auto d’epoca (si tiene dal 24 al 27 ottobre), rende omaggio alla 304, la berlina media lanciata nel 1969 per colmare il vuoto fra le 204 e 404.

Fotogallery: Peugeot ad Auto e Moto d'Epoca 2019

Lo stile è firmato Pininfarina

La Peugeot 304 deriva strettamente dalla 204, perché ne adotta la base meccanica e diverse parti esterne, a partire dal parabrezza. A cambiare però è la carrozzeria: la 304, a quattro porte, misura in lunghezza 4,14 metri (15 cm in più della 204) e si fa riconoscere per i fari trapezoidali, mentre la coda allungata fa aumentare la capacità del baule.

Lo stile è opera di Pininfarina, che aveva firmato anche la 504, e si distingue per le linee sobrie ed eleganti, anche se meno personali della 204. Evoluta la meccanica, perché la 304 ha sospensioni a ruote indipendenti e freni a disco, che le regalano doti su strada migliori delle rivali. I motori disponibili per la 304 sono il benzina 1.3, da 65 e 75 CV, e il diesel 1.6, che di CV invece ne conta 45 e 47.

Anche Coupé e Cabriolet

Pochi mesi dopo le 304 berline e wagon (chiamata 304 Break) debuttano le versioni Coupé e Cabriolet, diverse fra loro non soltanto per lo stile ma anche all’interno: la Coupé infatti ha quattro posti, la Cabriolet soltanto due. La versione chiusa si discosta dalla berlina per i montanti posteriori spioventi e la coda poco marcata, mentre la scoperta è dotata della capote in tela e ha linee più eleganti.

La 304 esce di produzione a marzo 1979, dopo 1.178.423 esemplari costruiti.

Fotogallery: Peugeot 304, le foto storiche