La divisione sportiva metterà a punto un'auto da pista con motore V12 da 830 CV. Il debutto nel 2020

Arriverà nel 2020 la nuova hypercar di Lamborghini, un bolide in serie limitata che per la prima volta sarà messo a punto dalla Squadra Corse, il reparto della casa bolognese a cui spetta lo sviluppo delle auto da corsa.

C’è da farsi venire l’acquolina in bocca, insomma, perché questo modello sarà a tutti gli effetti un’auto “pistaiola” – non potrà essere guidata su strada – con soluzioni tecniche ed estetiche derivate dalle Lamborghini che gareggiano nei campionati monomarca o in quelli per le gare di durata, come lasciano intendere l’immagine e il video di anticipazione diffusi da Lamborghini.

Un missile da pista per clienti privati

La casa del Toro ha anticipato che l’hypercar sarà dotata del motore aspirato V12 di 6.5 litri, lo stesso della Aventador S ma potenziato fino a 830 CV (90 in più della Aventador S). L’auto inoltre avrà un cambio sequenziale a 6 marce della Xtrac, collegato alle sospensioni per migliorarne la rigidità, oltre ad un sofisticato differenziale meccanico regolabile direttamente dal pilota, che potrà variare le modalità di intervento a seconda della curva e dell’aderenza.

Fra le “chicche” della nuova hypercar ci saranno inoltre il telaio monoscocca in fibra di carbonio e l’estrema aerodinamica, come si intuisce dall’enorme ala posteriore, dalla presa d’aria sul tetto e dal rinnovato fascione con presa d’aria maggiorate.

Le rivali non sono meno estreme

L’hypercar sarà una rivale delle McLaren Senna GTR e Porsche 935, “missili” derivati da auto di produzione ma adatti solo per la guida in circuito.

Fotogallery: Lamborghini, i teaser della hypercar della Squadra Corse