Potrebbe sembrare una Ferrari, ma non lo è. È prodotta in America: che cosa sarà mai?

James May, nemmeno a dirlo, è un grande appassionato e collezionista di auto (abbiamo parlato delle 10 auto più cool che ha avuto); è anche un grande fautore della mobilità a zero emissioni motivo per cui guida tutti i giorni una BMW i3 (prima aveva utilizzava una Fiat Panda), parcheggiata, come vedete nel video, al fianco di una Alpine A110.

Nel suo garage entra adesso un'altra elettrica: non una Ferrari - come potrebbe far pensare il telo copri auto -, ma una Tesla Model S. All'inizio dell'anno ne ha provata una per un servizio di Drivetribe e se ne è innamorato per le prestazioni e per la tecnologia di bordo tanto da ordinarne una. Ovviamente blu, come la maggior parte delle sue auto.

La Model S sarà presto in buona compagnia...

Dopo aver svelato la Tesla, May ci accompagna in un rapido "tour" a piedi della macchina, facendo vedere i particolari esterni e dandoci un'opinione sull'interno. Minimal e pulito nelle forme, con un sistema di infotainment "semplicemente magnifico" con l'enorme schermo verticale al centro della consolle.

Ma questa Model S sarà presto in buona compagnia: May infatti svela alla fine del video di aver comprato anche un'altra auto nuova che vedremo presto in un altro video. Ma perché le sue macchine sono tutte blu? Lo spiega nel corso del video che trovate qui sotto.

Fotogallery: Tesla Model S Long Range, il viaggio da Milano a Roma