Nella sua versione più potente potrebbe produrre 500 CV

Come successo per Ferrari, poco tempo fa, anche Fiat Chrysler Automobiles è stata "tradita" da un brevetto relativo a un nuovo motore, che conferma l'impegno della Casa nella progettazione.

Si tratterebbe di un nuovissimo 6 cilindri in linea, ma dall'interno non ci sono notizie confermate su quest'unità. GME-T6 (Global Medium Engine Turbo-6) sarebbe il nome del motore, presumibilmente in fase di test al momento.

Pronto per le nuove regole 

Scoperto da Moparinsiders, il disegno del brevetto mostra un motore in linea a 6 cilindri con un sistema EGR (Exhaust Gas Recirculation) di nuova concezione per l'uso sui motori a benzina turbo. Il brevetto numero 10.247.142 depositato presso l'Ufficio Brevetti USA dalla FCA US LLC è un esempio di un motore molto simile al GME-T4 della FCA.

Potenze interessanti 

Si ritiene che potrebbe andare ad alimentare molti dei prodotti nel portfolio di FCA su entrambe le sponde dell'Oceano. Inoltre, dovrebbe anche esserci la futura tecnologia eBooster dell'azienda, che promette di fornire fino al 25% in più di potenza ed eliminare il turbo lag.

Moparinsiders afferma che al banco potrebbero esserci da 360 CV fino a oltre 500 CV. Tra le ipotesi si dice che quest'ultimo sarà usato in sostituzione dell'HEMI V8 da 7,0 litri.

Chi sarà la protagonista?

Sarà interessante vedere come il gruppo utilizzerà il propulsore anche in relazione alle new entry di PSA. A quanto pare, infatti, sembra che la quarta Casa automobilistica più grande del mondo prevede di mantenere a bordo tutti e 13 i marchi.

Sarà, comunque, altamente improbabile vedere una Peugeot o una Citroen a 6 cilindri, ma una nuova Opel Insignia OPC sembra un'opportunità interessante.