Sono allo studio per rendere l’esperienza di guida ancora più “personale”. Li vedremo sulle auto del futuro

I rivestimenti dei sedili sono una scelta puramente personale. C’è a chi piace averli in tessuto, chi in pelle, chi in microfibra Dinamica, chi addirittura li vuole ecologici prodotti da materiali totalmente riciclati. Le Case auto cercano di assecondare il cliente, ma alcune si spingono oltre.

E’ il caso di Ford che ha allo studio dei rivestimenti totalmente personalizzabili, nel tessuto come nei disegni, ma anche nella tecnologia. I sedili infatti, in un futuro prossimo, potranno ospitare funzioni a “sfioramento” del tutto innovative. Ne sono un esempio la ricarica wireless per lo smartphone oppure i comandi per alzare o abbassare i finestrini, il tutto per offrire un esperienza di guida ancora più “personale”, anzi personalizzata a piacimento dal cliente.

Rivestimenti auto, Ford sperimenta quelli personalizzabili

L’idea

Il progetto nasce dalle scarpe da corsa, quelle che tutti indossiamo per fare sport, fatte di quel tessuto sintetico lavabile e traspirante. Ed infatti è proprio questa l’idea alla base dei nuovi rivestimenti della Casa dell’Ovale Blu: inventare un sedile lavabile e traspirante adatto a qualsiasi stagione.

La sperimentazione è già partita con la nuova Ford Puma, in arrivo sul mercato nei primi mesi del 2020. L’auto oltre a tutte le dotazioni tecnologiche di ultima generazione, avrà un abitacolo innovativo con bagagliaio totalmente lavabile e la “prima prova” di questi innovativi rivestimenti stampati e cuciti con tecnica 3D invece che nel modo tradizionale.