Livrea bianca, trazione 4x4, tetto apribile e altri accessori speciali per il SUV donato dalla Casa rumena al pontefice

La Dacia Duster è un vero e proprio fenomeno di mercato e ora il SUV della Casa rumena è entrato a far parte del parco auto di Papa Francesco, che nella giornata di oggi si è visto consegnare una Duster molto speciale, preparata appositamente Dipartimento Prototipi e il team Bisogni Speciali di Dacia in Romania.

Fotogallery: Dacia Duster donata a Papa Francesco

Più bassa e sicura

Basata sulla versione 4x4 (anche se non si conoscono le specifiche del motore) la Dacia Duster donata al Pontefice ha una classica livrea bianca mentre l’interno è caratterizzato dalla tinta beige. L’altezza da terra è stata diminuita di 30 mm per facilitare ingresso e uscita mentre in abitacolo sono stati posizionati vari elementi di sostegno.

È poi presente il tetto apribile con struttura vetrata completamente smontabile, così da permettere a Papa Francesco di salutare le folle. Completano la personalizzazione della Dacia Duster i 2 porta bandierine posizionati sui parafanghi anteriori. Rimangono invece inalterate invece lunghezza (4,34 metri) e larghezza (1,80 metri).

Il SUV in ascesa

Vero e proprio fenomeno di mercato, la seconda generazione della Dacia Duster ha conquistato sempre più posizioni nella classifica delle auto più vendute d’Europa, fino a sistemarsi in undicesima posizione, a ridosso della top 10.

Disponibile sia con la sola trazione anteriore sia con schema 4x4 il SUV rumeno monta motori benzina, diesel e GPL, per un listino che parte da 12.200 euro.