Il tuner tedesco mette mano alla sportiva giapponese: più potenza e un kit estetico aggressivo ma sobrio

La Toyota Supra è stata una delle protagoniste dell'ultimo SEMA, con oltre 40 esemplari modificati con più o meno gusto a seconda del preparatore.

Tra questi, AC Schnitzer, tuner tedesco, ha presentato un kit estetico e un piccolo upgrade meccanico che vanno ad incattivire il design della sportiva giapponese senza però sminuirne il fascino.

Fotogallery: Toyota Supra AC Schnitzer

Più cattiva con l'ala posteriore

A partire dal frontale, solo i più attenti noteranno il nuovo splitter anteriore in nero lucido che abbassa visivamente l'auto esaltandone anche la presenza su strada; al posteriore invece non passa inosservata l'ala fissa posizionata subito al di sopra dello spoiler di serie integrato nella coda. Ci sono poi nuovi cerchi a cinque razze da 20" e un nuovo porta targa anteriore. Ma sono le modifiche alla meccanica che faranno impazzire i fan della Supra.

AC Schnitzer Toyota Supra

400 CV e scarico sportivo

La potenza sale da 340 CV a 400 CV, con la coppia che aumenta di conseguenza anche se i valori non sono stati specificati. Per offrire un po' di rumore in più e maggior coinvolgimento, AC Schnitzer aggiunge anche un nuovo impianto di scarico sportivo con pancia e terminali in acciaio inossidabile o fibra di carbonio.

AC Schnitzer Toyota Supra

AC sostituisce le sospensioni di serie a favore di una configurazione con coilover regolabili in altezza per superare i dossi senza problemi; il baricentro inoltre è più basso grazie all'abbassamento di 2,5 cm all'avantreno e al retrotreno per aumentare la maneggevolezza.

L'azienda ha certificato le modifiche sul ciclo omologativo europeo WLTP, quindi non si sa ancora se gli appassionati proprietari di Supra negli Stati Uniti avranno accesso al kit. Il prezzo ancora non è stato comunicato ma dovrebbe essere disponibile a partire dalla primavera del prossimo anno.