Si tratta del secondo capitolo della saga Gazoo Racing, dopo la Supra. E si appresta a diventare un vero e proprio oggetto di culto

Inizialmente, il debutto era previsto all'appuntamento australiano del WRC 2019, ma gli impattanti incendi boschivi hanno spinto l'organizzazione a cancellare l'evento, costringendo Toyota a posticipare il lancio. La nuova GR Yaris debutterà quindi al Salone di Tokio di gennaio, portando in strada tutto il know how della casa giapponese, mutuato dall'esperienza nei rally.

Dai campi di gara

La GR Yaris riceverà in dote tutte le tecnologie avanzate derivate dalla partecipazione al campionato rally WRC, dove Toyota compete con il team Toyota Gazoo Racing. Sarà il secondo modello sportivo lanciato a livello mondiale da TGR, dopo il ritorno dello scorso anno della GR Supra

Il percorso della piccola sportiva è quasi finito e un prototipo è stato recentemente provato proprio dal presidente Akio Toyoda, con il suo nome in codice di TGR Master Driver "Morizo".

toyota GR yaris

Come ai vecchi tempi

L'arrivo di questa hot hatch non è solo un bellissimo messaggio per tutti gli appassionati ma segna anche il ritorno di una pratica che ha fatto sognare tutti negli anni 80. Al tempo, infatti, per omologare le auto da corsa c'era bisogno di una serie stradale, che altro non era che la versione da gara targata. 

Per le strade si aggiravano, ad esempio, Peugeot 205, la classica utilitaria dell'epoca, con motore centrale, 2 posti e 4 ruote motrici. La GR Yaris sarà sicuramente più addomesticata, ma anche se non conosciamo ancora le specifiche tecniche, possiamo aspettarci delle performance da urlo.