Fino a gennaio 2020 effettuerà servizi di Follow-Me per gli aerei che decolleranno e atterreranno nell’aeroporto emiliano

Trovarsi all’aeroporto di Bologna e scorgere dall’oblò una Lamborghini Huracan con una livrea particolare, intenta a farsi seguire da aerei di varia grandezza sulle piste di decollo o atterraggio. No, non si tratta di un particolare spot pubblicitario ma di quello che potrà accadere a chiunque arriverà o partirà dall’aeroporto del capoluogo emiliano che, per la sesta volta, ha stretto un accordo con la Casa di Sant’Agata per la fornitura di auto cosiddette “Follow-Me”.

Fotogallery: Lamborghini Huracan, la Follow-Me Car all'aeroporto di Bologna

Segui il Toro

La Lamborghini Huracan, in versione RWD (ovvero a trazione posteriore) e mossa dal V10 da 580 CV, si trasforma così in un inusuale mezzo da lavoro, sfoggiando una speciale livrea arancione e nera disegnata direttamente dal centro stile del Toro. Non manca un richiamo all’italianità con il tricolore disegnato sulle portiere e sullo splitter anteriore.

L’allestimento speciale da “Follow-Me car” prevede anche luci lampeggianti sul tetto e una radio per tenersi in continuo contatto con la torre di controllo. Così agghindata la speciale Huracan guiderà gli aerei in arrivo e partenza nelle zone di sosta e rullaggio.

Lamborghini in aeroporto

Quello tra Lamborghini e l’aeroporto di Bologna è un rapporto che va avanti da anni, non solo per la fornitura di speciali Huracan da utilizzare sulle piste, ma anche per la presenza di vetture di Sant’Agata esposte negli spazi comuni dello scalo Guglielmo Marconi.