Il debutto ufficiale è atteso per il 10 gennaio 2020 al Salone di Tokyo. Nell'attesa eccola - finalmente - in azione.

Appena una settimana fa l’abbiamo vista in foto, solo di posteriore, con la sua carrozzeria palestrata e piena di muscoli. Oggi la Toyota GR Yaris fa di nuovo capolino sul web con video teaser dove inizia a far vedere ciò di cui è capace. Ad accompagnare le immagini della piccola giapponese derivata dalla vettura che prende parte al WRC ci pensano le primissime impressioni di guida di chi di corse se ne intende: vale a dire i piloti rally Ott Tanak, Kris Meeke e Jari-Matti Latavala accompagnati da una leggenda come Tommi Makinen.

Ci si vede a Tokyo

Il video non chiarisce i dubbi circa la meccanica della Toyota Yaris più cattiva di sempre – basata sulla nuova generazione presentata poche settimane fa –  ma la sigla GR (vale a dire Gazoo Racing, il reparto sportivo della Casa giapponese e ritornato con la Supra) non lascia adito a dubbi: sarà una vera sportiva. Il suo debutto è già stato confermato tempo fa e avverrà il 10 gennaio durante il Salone di Tokyo.

Nonostante la mancanza di dati ufficiali è quasi certa la presenza di un sistema a 4 ruote motrici (basta guardare la scritta GR-4 sulla fiancata) e un motore benzina 4 cilindri sovralimentato sotto il cofano. Assieme a loro ci saranno numerosi componenti derivanti direttamente dall'auto che corre nel WRC. Componenti anche estetiche, come i paraurti pesantemente modificati e i passaruota allargati.

Limitata o per tutti?

L’ultima domanda riguarda la disponibilità della Toyota GR Yaris. Sarà un modello a tiratura limitata come la Yaris GRMN sovralimentata, prodotta in appena 400 esemplari per l'Europa, oppure verrà costruita regolarmente, senza limiti al numero di modelli sfornati? Lo si saprà solo in occasione della presentazione ufficiale.

 

Fotogallery: Toyota GR Yaris, le spy photo