Dopo 18 mesi il servizio ha raggiunto 3.000 iscritti con 12.800 noleggi effettuati. Ora è possibile scegliere anche la Lexus UX

Dal 15 novembre Toyota ha arricchito la propria offerta di noleggio Yuko con l’introduzione della sezione Premium, aggiungendo ben 10 modelli diversi tra Toyota e Lexus messi a disposizione dei clienti che vanno ad aggiungersi alle Yaris Hybrid già presenti in flotta. Tra queste c'è anche la Lexus UX Hybrid, crossover compatto che porta su strada tutta la più recente tecnologia elettrificata del Marchio. Sotto il cofano c'è un 2.0 4 cilindri omologato Euro6D-Temp: l’iniezione è doppia, diretta e indiretta, per accelerare la combustione; la sede valvole è realizzata al laser e ciò permette un nuovo design dell’aspirazione, mentre il rapporto di compressione è di 13:1.

Il servizio è sperimentale e attivo, al momento, solo a Forlì e a Venezia. Per ulteriori info su flotta, tariffe e modalità è possibile cliccare qui per andare sul sito ufficiale.

Dal 1 giugno 2018, data di lancio del servizio, secondo i calcoli sono state risparmiate 16 tonnellate di CO2con i benefici per l’ambiente che non riguardano solamente le emissioni di gas climalteranti (anidride carbonica). Con questa tecnologia infatti è anche possibile ridurre le emissioni di ossidi di azoto NOx di oltre il 90% rispetto ai limiti oggi indicati dalla normativa prevista per l’omologazione. Si è stimato inoltre che, considerando tutti i chilometri percorsi dalle auto della flotta Yuko, il 50% di questi sia stato coperto a emissioni zero.

Costi e vantaggi

Per l’utilizzo di una Lexus UX è prevista una tariffa standard di 3,5 euro l'ora a cui vanno aggiunti 70 centesimi per chilometro o una tariffa giornaliera pari a 60 euro più 35 centesimi per chilometro.

Anche in questo caso si può approfittare dei vantaggi concessi a questo genere di auto che, a seconda dei comuni, possono circolare liberamente nella ZTL e nelle corsie preferenziali e sostare gratuitamente sulle strisce blu.

Fotogallery: Lexus UX 250h, la prova su strada