Al via i test di un nuovo motore per il SUV sportivo: è l'ibrido plug-in o il V8 della Urus?

La Cayenne Coupé, svelata a marzo 2019, è fra le ultime Porsche arrivate sul mercato. Siamo sorpresi perciò di vederla effettuare nuovi test di sviluppo, come se a nemmeno un anno dalla presentazione ci fosse già un aggiornamento in vista.

Così non dovrebbe essere, stando alle indiscrezioni, perché i tecnici della casa tedesca starebbero lavorando ad un nuovo motore o ad un aggiornamento del sistema ibrido plug-in, probabilmente per un'inedita Cayenne Coupé GT come sembrano dimostrare le camuffature dell’esemplare fotografato.

Gli scarichi sono un indizio

L’anteriore della Cayenne Coupé GT pare immutato, e così anche le fiancate, perché a cambiare sono gli scarichi: quelli laterali sembrano finti, ad ingannare lo sguardo, mentre i due centrali – mimetizzati nell’estrattore – sono reali.

Questo dimostra che le novità non riguardano lo stile del SUV sportivo, rivale delle BMW X6 e Mercedes GLE Coupé, ma quello che è collegato a “monte” degli scarichi, ovvero il sistema ibrido o il motore termico, che potrebbero essere inediti rispetto a quelli disponibili per la Porsche Cayenne Coupé.

Porsche Cayenne Coupe GT

Ibrido o benzina?

L’ipotesi più probabile è che il SUV abbia un rinnovato sistema ibrido plug in, più potente di quello da 680 CV che equipaggia la Cayenne Coupé Turbo S E-Hybrid: la potenza potrebbe superare quota 800 CV. Secondo altre indiscrezioni, tuttavia, la casa tedesca starebbe collaudando con questo prototipo il motore V8 biturbo 4.0 da 650 CV della Lamborghini Urus, che potrebbe sostituire o affiancare il quattromila dell’attuale Cayenne Turbo (che ha “solo” 550 CV).

Fotogallery: Porsche Cayenne Coupé, le foto spia del nuovo motore