Si chiama Vision AVTR e vuole stimolare l’immaginazione su come potrebbero essere le auto del futuro

Da sempre ci si interroga su come potrebbero essere le auto del futuro, immaginando modelli con forme spesso azzardate e fantascientifiche tecnologie ad accompagnarle. Ogni tanto designer ed ingegneri ci hanno preso, anticipando con buona precisione il futuro, altre volte invece stili e tecnologie sono rimasti relegati nel mondo del “vorrei”, senza trovare sbocco in un mezzo di produzione. Proprio a questo secondo gruppo potrebbe appartenere la Mercedes Vision AVTR, concept che la Casa tedesca ha presentato al CES 2020 di Las Vegas. Una grossa coupé, naturalmente elettrica, fortemente ispirata – già a partire dal nome – al film Avatar di James Cameron.

Fotogallery: Mercedes Vision AVTR Concept

La concept connessa con l’uomo

Che si tratti di un mero esercizio di stile è palese e in Mercedes non fanno nulla per nasconderlo, parlando della Vision AVTR come di una concept che vuole stimolare l’immaginazione per pensare a come potrebbe essere l’auto del futuro. Un futuro sicuramente molto lontano, fatto di forme sinuose e sportive, con un aspetto da coupé, a emissioni zero e guida autonoma.

Fin qui nulla di nuovo. Ma non bisogna farsi ingannare dalle prime impressioni perché, proprio come avviene ai Na’vi (alieni protagonisti di Avatar) e le creature di Pandora (il mondo sul quale si svolge il film di James Cameron) a bordo della Vision AVTR il guidatore entra in stretta connessione col mezzo, semplicemente appoggiando la mano sulla specie di controller al centro del tunnel. La concept della Stella può così capire chi si trova al posto di guida. Un’evoluzione del sistema keyless basata sui dati biometrici.

Molto particolari sono anche i 33 flap esterni “affogati” nella carrozzeria, in grado di muoversi in completa autonomia sia per migliorare l’aerodinamica, sia per simulare il respiro e far sembrare così l’auto cosa viva.

Per sentire l’ambiente esterno

Una volta in marcia la Mercedes Vision AVTR mette in comunicazione uomo e mondo esterno, facendo “sentire” ciò che c’è intorno. Una tecnologia fa serie TV fantascientifica, affascinante ma certamente non trasportabile nel mondo attuale. Già più credibile è invece il cristallo posto davanti ai passeggeri anteriori, sul quale vengono visualizzate numerose informazioni, anch’esse basate sui dati biometrici scambiati tra uomo e macchina.

Un ambiente minimal ricoperto da materiali ecosostenibili, come la pelle vegana ricavata dalla plastica o il Karuun, materiale biologico ricavato dal Rattan. Il tutto con sedili a forma di foglia, a ricordare alcune ambientazioni del film Avatar.

Mercedes Vision AVTR Concept

Elettrica per il futuro

L’aspetto più interessante della concept Mercedes mostrata al CES 2020 è rappresentato dal pacco batterie al grafene da 110 kWh, completamente privo di terre rare (come litio e cobalto) e riciclabili al 100%. Un sistema completamente ecologico che risolve la questione dello smaltimento degli accumulatori.

Le batterie alimentano 4 singoli motori, uno per ruota, che sviluppano un totale di 470 CV per un’autonomia di circa 700 km. Dati molto simili a quelli della Vision EQS, la concept mostrata da Mercedes allo scorso Salone di Francoforte, dalla quale prenderà vita la prossima ammiraglia a emissioni zero della Stella.