Arriverà sul mercato a fine 2020 con un design aggiornato e più tecnologia. Forse ci sarà anche una variante mild hybrid

Da dopo il lancio della seconda generazione di Duster le cose sono state relativamente tranquille in casa Dacia. Quest'anno però è atteso un cambiamento, con la Casa rumena che presenterà le nuove Sandero e (l'abbiamo immaginata così in un rendering, più tecnologica e dal look aggiornato) Logan berlina.

Anche se molto probabilmente mancano ancora un po' di mesi prima di vedere dal vivo la nuova Dacia Sandero, siamo già al secondo avvistamento in pochi mesi come testimoniano altre recenti foto spia. Esattamente come il precedente, anche questo esemplare che vedete nelle foto è quasi completamente coperto dal camuffamento a nascondere quello che sembra essere un design molto più raffinato rispetto alla vecchia compatta. L'attuale Sandero nasce nel 2012, ma ha mantenuto molto in comune con il modello originale del 2007 che, a sua volta, era fortemente legato alla Renault Clio del 1998.

È probabile che Dacia presenterà le nuove Sandero e Logan al Salone di Parigi del 2020 i primi di ottobre, anche se potrebbe presentare le due auto online o in un evento dedicato qualche mese prima. Dopo dovrebbe arrivare anche la Logan MCV e la fortunata variante "alta" Stepway.

Fotogallery: Dacia Sandero, le foto spia della nuova generazione

Fuori cambia tutta

I cambiamenti più evidenti riguarderanno i fari anteriori e posteriori, insieme a maniglie delle porte più moderne. Al retrotreno si vedono ancora i freni a tamburo che indicano che abbiamo ancora a che fare con un'auto economica, anche se vale la pena ricordare che questo schema è ancora utilizzato sugli allestimenti base della Clio. Il muletto sembra avere già la carrozzeria e le luci definitive, con quelle frontali a LED anche se probabilmente solo per la firma luminosa diurna. In alcune foto si vede la macchina frenare, per cui si può notare la grafica interna del fanale.

Sarà anche ibrida?

I fili che sporgono dal cofano e che entrano nella cabina attraverso la portiera del passeggero anteriore indicano che Dacia è alle prese con i test di un nuovo motore. Molto probabilmente si tratta del benzina TCe da 1.0 litri da 100 CV e 160 Nm di coppia destinato a sostituire l'attuale da 0.9 litri.

È improbabile che sia disponibile anche il TCe a quattro cilindri da 1.3 litri, ma non è da escludere una variante ibrida più potente spinta da un 1.6 aspirato abbinato ad un motore elettrico e alimentato da un piccolo pacco batterie. Una Dacia Sandero ibrida da 140 CV è solo un'indiscrezione, ma potrebbe non essere un'ipotesi troppo assurda considerando che la Clio ibrida con il propulsore E-Tech arriverà a breve.

Fonte: CarPix