Non solo prestazioni e competizioni. La comunicazione dei restyling passa per aspetti glamour, sfruttando anche la simpatia del finlandese.

La storia di Alfa Romeo, fin dagli albori, è stata tracciata dalla passione per quelle che sono le competizioni. D'altro canto, il Biscione è legato alle prestazioni, alle icone di Enzo Ferrari prima e di Carlo Chiti poi, quando nel lontano 1963 portò alla nascita dell'Autodelta, tanto per citare due nomi.

Dici Alfa Romeo ed il pensiero storico è legato alla Formula 1, alla 1000 Miglia, alla Targa Florio, a vetture, come la 33 Stradale, che hanno delineato un mito, una "meccanica delle emozioni". Ecco, quel concetto è stato declinato ovviamente anche nelle ultime creature milanesi: la Alfa Romeo Giulia e la Stelvio.

Tra le strade di Monaco

C'è però emozione ed emozione, ed in occasione del restyling (qui la prova della Stelvio con Giuliano, mentre qui quella della Giulia di Alessandro), Alfa Romeo ha voluto legare il mondo delle competizioni con quello glamour di Montecarlo per il suo ultimo spot. Il teatro dunque non è più prettamente prestazionale, come stato finora Monza con l'ultimo passaggio pubblicitario, ma più affine a quel mondo più patinato che si accosta anche alla vita quotidiana, meno adrenalinica ed estrema all'occasione, più affine allo stile ed il design.

Fotogallery: Alfa Romeo Giulia MY2020

Emozioni glamour

Un passaggio televisivo che coniuga quelle prestazioni riconosciute, in un momento di piacere e svago, per riuscire dunque ad aprire anche il proprio bacino di utenza. Protagonista e collante di questi mondi? Kimi Raikkonen. Chi se non il portacolori di Alfa Romeo in Formula 1, in grado di coniugare la propria referenzialità data dal suo titolo mondiale conquistato nel 2007, con quell'innata e unicasimpatia coltivata in anni di paddock.

Un messaggio dunque che si ribalta: la vita non è solo correre, competere, ma anche potersi godere quei passaggi lungo il principato di Monaco tanto cari al finlandese che nel 2005 riuscì a conquistare a bordo della McLaren Mercedes. Ed ecco quindi il giusto abbocco per quello che è un restyling degli interni, con il volante ridisegnato nella corona, dettagli e rivestimenti, oltre ad un sistema di infotainment con monitor 8 pollici.

Fotogallery: Alfa Romeo Stelvio MY 2020

Kimi protagonista

Chiusura con la proverbiale simpatìa che ha reso Kimi personaggio non solo per i puristi della Formula 1, o per chi ha già superato la maggiore età da un po', verosimilmente cliente potenziale della Giulia e della Stelvio, ma anche per i più giovani che vivono la comunicazione attraverso i canali social in maniera più frenetica e scanzonata. Che possa servire anche ad Alfa Romeo per far riavvicinare una nuova generazione a quella passione per la meccanica delle emozioni?

Fotogallery: Alfa Romeo Stelvio e Giulia Spot con Kimi Raikkonen