40 nuovi modelli elettrificati, di cui 10 a zero emissioni, sia EV che FCEV. Cruciale il segmento delle piccole

Dal leader mondiale dell’auto ibrida a leader dell’auto elettrificata. In senso allargato a tutte le tecnologie oggi disponibili sul mercato. Durante la presentazione del suo piano di sviluppo europeo, Toyota non usa mezzi termini per annunciare gli obiettivi di espansione dei prossimi anni in cui il tema della riduzione delle emissioni sarà determinante per il futuro del settore.

Ma quello che fa effetto non sono tanto le promesse quantitative in termini di modelli in arrivo - circa 40 entro entro il 2025 - quanto le ambizioni di diffusione sul mercato. In pratica entro 5 anni Toyota prevede di vendere il 90% delle auto elettrificate, di cui il 70% full hybrid, il 10% circa plug-in e un ulteriore 10% a zero emissioni, dunque full electric o a idrogeno.

Fotogallery: 2020 Lexus UX 300e

L’estinzione dell’endotermico. Anzi no

La percentuale residuale - inferiore al 10% - è destinata ai motori endotermici classici, che saranno un appannaggio di alcuni paesi o comunque destinati ad auto specializzate (leggi i fuoristrada puri) o dedicate ai puristi della guida sportiva con la benedizione di Akio Toyoda che ha creato il reparto Gazoo Racing e regalato agli appassionati prima la GR Supra e ora le fenomenale Yaris GR. Ma l’intenzione sembra è quella di andare regalando altre auto pensate per essere guidate innanzitutto.

2020 Toyota GR Yaris
Toyota GR Supra 2.0 Turbo

Il full hybrid insegna

I numeri sono importanti, ma la concretezza delle previsioni si basa, secondo Toyota, sullo storico di oltre 15 milioni di auto ibride prodotte in tutto il mondo fino ad oggi, con una domanda che negli ultimi mesi ha superato di fatto l’offerta.

Fino ad oggi il mercato ha dato ragione ai giapponesi che possono contare sia su un portafoglio clienti enorme, ma anche su un'esperienza tecnica importante, se è vero che le tecnologia funzionale ad efficientare il powertrain di un'auto full hybrid si può replicare su scala diverse anche su veicoli plug-in e full electric.

L’espansione nel segmento B e 10 modelli a zero emissioni

Un grande contributo alla crescita elettrificata sarà dato dal segmento B, quello della Yaris e della sua nuova piattaforma GA-B su cui nasce anche il prossimo piccolo crossover. Si tratta di una fascia di mercato strategica, quella che registra la crescita più veloce e che riserva già una novità elettrica per il Salone di Ginevra (5-15 marzo 2020).

Dei 40 nuovi modelli Toyota promessi entro il 2025 almeno 10 saranno a zero emissioni, elettrici e fuel cell, in modo da produrre un milione di EV all'anno (entro il 2030) all'interno di una produzione di 5,5 milioni di auto elettrificate. In quest'ottica è pensata anche la piattaforma elettrica comune in collaborazione fra Toyota, Mazda, Suzuki e Subaru.

Fotogallery: Toyota RAV4 ibrida plug-in arriva in Europa