Si tratta di un prototipo per lo studio e l'analisi del comportamento dinamico all'interno della sezione elettrica dell'Elica

Sono giunte in redazione delle foto spia decisamente particolari. Sì perchè quella in foto, è evidente, è una BMW i3, con una particolarità: è vestita con un enorme bodykit. La cosa è ben evidente, tanto più che gli pneumatici della i3 enfatizzano ancor di più queste proporzioni date da questi enormi passaruota.

Inoltre, analizzando queste foto, si possono notare anche dei cavi nastrati intorno alla portiera sinistra ed al parafanghi svasato. Vi è anche un'ulteriore cavo che sembrerebbe essere un sensore posto sulla fascia anteriore.

Dunque, perchè un mezzo del genere? Che scopo ha? Secondo quanto siamo riusciti ad apprendere, quella che vedete in foto sarebbe un veicolo di test, di prova che fa parte del team di sviluppo BMW. In questo caso si tratta di un esemplare che serve ad analizzare e sviluppare il comparto sospensioni e pneumatici. Di più, essendo chiaramente una i3, si tratta dello sviluppo di questi elementi per la divisione elettrica della Casa dell'Elica.

Fotogallery: BMW i3 prototipo spia per l'elettrico

Quale che sia la declinazione futura non è dato saperlo con certezza. Per lo meno, non per il momento. Sappiamo che BMW manterrà la produzione della i3 attiva almeno fino al 2023. A quel punto, ci attendiamo di poter vedere una elettrica più convenzionale in arrivo.

Ecco,non sappiamo se questo mezzo avrà ulteriori sviluppi, ma potrebbe esplorare nuove combinazioni ruota/pneumatico, o dei componenti in termini di sospensioni per un modello più grande.

Oppure, molto più sempicemente, BMW sta sperimentando il kit di conversione hover che tutti noi amanti del cinema abbiamo potuto vedere in Ritorno al Futuro II. Effettivamente, la pellicola ha mostrato chiaramente come tali kit di conversione siano già presenti da cinque anni.

Come dite? Avete guardato queste foto spia e vi siete immaginati quelle ruote piegarsi all'interno dell'incavo dei passaruota come la DeLorean di Doc Brown. Si, lo abbiamo pensato anche noi.