Nuovo allestimento votato alla guida di tutti i giorni, con il "clima", il sistema multimediale e gomme all season

La Lotus Evora è fra le auto sportive più longeve sul mercato, perché ha esordito nel 2009 e da allora è “passata” attraverso numerosi aggiornamenti. L’ultimo è di questi giorni, perché la casa inglese annuncia il debutto della versione Evora GT410, più turistica e meno costosa dell’unica altra disponibile (la GT410 Sport).

La GT410 ha una dotazione di serie più ricca e accorgimenti per la guida di tutti i giorni, come l’aria condizionata, la telecamera posteriore di parcheggio e una maggiore quantità di materiali fono-assorbenti, che isolano meglio l’abitacolo dai rumori esterni.

2020 Lotus Evora GT410

Non teme l'inverno

Fra le novità al debutto per la GT410 ci sono il sistema multimediale, dotato di navigatore satellitare, Apple CarPlay e radio dab, e inediti pannelli delle portiere, con il poggia-gomito e una tasca per riporre piccoli oggetti.

I rinnovati ammortizzatori filtrano meglio le asperità del fondo stradale e i pneumatici sono Michelin Pilot Sport 4S, gomme quattro stagioni a loro agio anche con la pioggia o l’asfalto viscido. La GT410 ha compresi nel prezzo anche il regolatore di velocità, i sedili riscaldabili, i sensori di parcheggio posteriori, gli specchietti retrovisori neri ed i cerchi di 19” all’anteriore e di 20” al posteriore.

Anche nel look è più sobria

Rispetto alla Evota GT410 Sport non cambia il motore, che è il noto V6 3.5 sovralimentato con compressore volumetrico: eroga 416 CV e 410 Nm di coppia, per uno ‘0-100’ in 4,2 secondi e 298 km/h di velocità massima. Il cambio è manuale a 6 marce, ma optional c’è l’automatico sempre a 6 rapporti, con il quale però bisogna “accontentarsi” di 278 km/h come velocità massima. Lo stile invece è più sobrio, perché la GT410 ha colori più eleganti, il lunotto in vetro (non a lamelle) e il tetto in tinta con la carrozzeria. 

Fotogallery: Lotus Evora GT410