Sarà presentata al Salone di Pechino ed aprirà la strada dell’elettrificazione alla Casa del Tridente

Risale all’estate del 2019 la revisione del piano industriale Maserati, nel quale la Casa del Tridente annunciava l’arrivo dei restyling di Ghibli, Levante e Quattroporte. Ora che il 2020 è arrivato iniziano a trapelare i primi rumors sulle novità che caratterizzeranno la gamma e tra queste, come anticipato da Automotive News, ci sarà la variante ibrida plug-in della Ghibli.

Ci vediamo in Cina

Secondo la testata la prima Maserati “alla spina” sarà presentata al prossimo Salone di Pechino, in programma per la seconda metà di aprile. Una novità che apre le porte all’elettrificazione di tutta la gamma della Casa del Tridente, che avrà il suo culmine con l’arrivo della MMXX, la prima elettrica – con vestito e prestazioni da supercar – firmata Maserati.

Tornando alla Ghibli plug-in per ora non ci sono dettagli sul powertrain che la muoverà, né tantomeno su dati come consumi ed autonomia in elettrico. Quello che sappiamo è che i modelli ibridi con batterie ricaricabili tramite cavo saranno sempre più importanti per tutti i costruttori, con le multe dell’Unione Europea pronte a colpire chiunque dovesse superare le emissioni di gamma di 95 g/km. Inoltre la tecnologia plug-in potrà aiutare le vendite Maserati in Cina, primo mercato al mondo per quanto riguarda la mobilità elettrica.

Tante novità all’orizzonte

Il restyling di Ghibli, Levante e Quattroporte è il primo passo per la più grande offensiva di prodotto di Maserati, pronta a lanciare 10 novità da qui al 2023. Detto di quest’anno, l’anno prossimo il Tridente presenterà un nuovo SUV medio (chiamato “baby Levante”) e una sportiva in versione cabrio, assieme alla nuova Gran Turismo.

Nel 2022 sarà il turno delle nuove GranCabrio e Quattroporte, mentre il 2023 chiuderà il giro di novità con la nuova generazione della Maserati Levante.

Fotogallery: Maserati Ghibli 2019