Dal 30 gennaio al 2 febbraio al Lingotto Fiere e all’Oval di Torino tornano le due rassegne tra berline d’epoca e bolidi da gara

E' con il volto di Remo Girone che si apre ufficialmente la 38esima edizione di Automotoretrò. L'attore che ha da poco interpretato sul grande schermo Enzo Ferrari nel film campione d’incassi “Le Mans ''66 - La grande sfida” di James Mangold, al fianco di Matt Damon e Christian Bale, ha fatto da padrino all'evento che seguiamo anche noi in diretta sui social e con i nostri video sul canale YouTube.

Chi vuole raggiungerci a Torino trova qui tutti dettagli su come arrivare e quanto costa.

Accoglienza calorosa

Ad accogliere i visitatori all’ingresso c'è come sempre l’area tematica, quest’anno dedicata alle “giovani” auto d’epoca - le cosiddette Youngtimer con almeno 20 anni d’età che si apprestano a diventare a tutti gli effetti le storiche di domani.

Tra le piccole e pepate utilitarie ci sono le due volumi come la Fiat Uno Turbo, Peugeot 205 GTI, Renault 5 GT Turbo, Citroen AX Sport, Y10 Turbo e Opel Corsa GSI. Ma Youngtimer sono anche veri e propri miti dell’automobilismo come la Ferrari F40 e la “rivale" Lamborghini Diablo, che insieme ad una rarissima Bugatti EB110, un Honda NSX, la Porsche 911 3.2 Speedster Turbo Look e una Dodge Viper. 

Fotogallery: Automotoretrò 2020

Compleanni importanti

Al salone, con varie esposizioni, si festeggiano i 90 anni di Pininfarina e i 110 anni di Alfa Romeo, ma anche i primi 20 del Lancia Delta Integrale Club, che offre il suo tributo con la Pininfarina HIT, acronimo di “High Italian Technology”, una one-off nata sulla base della berlinetta torinese 4WD.

Questa edizione celebra anche i 40 anni della Fiat Panda, intramontabile city-car nata dalla matita di Giorgetto Giugiaro, che ancora oggi continua a far segnare i record di vendite in Italia. Cifra tonda, infine, anche per la Lancia Aurelia, settantenne in esposizione nello stand del Museo Nazionale dell’Automobile di Torino che dal 30 gennaio al 3 maggio 2020 dedica alla lussuosa berlina la mostra “Lancia Aurelia 1950-2020. Mito senza tempo”.

Sfide tra campioni

La parte dedicata all'adrenalina, Automotoracing, lancia la sfida tra i più importanti campioni di rally di fama internazionale, chiamati a contendersi il trofeo in un’emozionante gara di velocità sulla pista esterna dell’Oval di Torino.

I nomi sono tutto un programma. Paolo Andreucci, Andrea Nucita, Alessandro Perico, Damiano De Tommaso, Luca Cantamessa, Davide Riccio, Stefano Peletto e Mathieu Franceschi per il Trofeo “La Grande Sfida” e Sara Micheletti, Silvia Rocchi, Patrizia Perosino, Silvia Franchini, Martina Iacampo, Aurora Coria, Monica Caramellino e Camilla Gallese per il “Trofeo Lady”.