Sconto rottamazione di 4.000 euro e quattro anni di rate mensili da 200 euro, con anticipo e rata finale

La Toyota Yaris Hybrid è un’auto recente, compatta, ibrida e adatta anche ai neopatentati: una scelta che, per più di un motivo, potrebbe essere degna di attenzione, soprattutto considerando le offerte proposte dalla casa e dalle concessionarie entro il 29 febbraio.

Prendiamo ad esempio la più economica Yaris 1.5 Hybrid Active 5 porte: il listino è di 21.350 euro, che scende a 17.350 euro, cui vanno aggiunti 5,17 euro per il contributo PFU e l’IPT. Aderendo poi al finanziamento Pay per Drive, si versa a questo punto un anticipo di 4.100 euro, proseguendo con 47 rate mensili da 194,62 (TAN fisso 5.99%, TAEG 7,71%), e un valore futuro garantito di 6.940 euro, da pagare solo se si intende tenere la vettura.

Aggiungendo 1.000 euro si passa all’allestimento Active e con altri 1.000 alla Active+; a richiesta, si possono aggiungere altre assicurazioni ed estensioni di garanzia.

Vantaggi

La Yaris ibrida costa sensibilmente di più rispetto alla versione a benzina, però con uno sconto iniziale di 4.000 euro e rate inferiori ai 200 euro mensili si può dilazionare bene nel tempo la spesa. Nota di merito per l’indicazione nelle note informative del valore del contributo PFU, che, sebbene basso, in pochi indicano esplicitamente. L’acquisto di questa tipologia di vettura, compatta e ibrida, potrebbe essere un buon investimento per il futuro.

Svantaggi

Il prezzo di partenza non è bassissimo in assoluto, e l’offerta è comunque valida solo con permuta o rottamazione di un veicolo posseduto da almeno 5 mesi: condizione importante per non versare eventualmente l’anticipo, che supera i 4.000 euro. Anche il TAN quasi al 6% non è dei migliori, e nelle note mancano alcune indicazioni, come ad esempio il limite chilometrico da non superare nei 48 mesi per non incorrere in pagamenti aggiuntivi, da chiedere alla concessionaria.

Fotogallery: Toyota Yaris Hybrid 2017