Il SUV elettrico, ora impegnato test invernali, dovrebbe essere presentato entro la fine dell'anno

BMW ha investito oltre 400 milioni di euro nella ricerca e sviluppo delle nuove tecnologie legate al processo di elettrificazione della gamma nei prossimi anni. Tra i modelli EV che debutteranno, la versione di serie del SUV iNext - se effettivamente si chiamerà così - sarà fondamentale per rispettare i piani e affacciarsi in quello che, ora come ora, è il segmento trainante del mercato.

Al momento non si sa ancora la data del debutto, ma prevediamo di vedere il modello definitivo entro la fine dell'anno. Le vendite dovrebbero partire all'inizio dell'anno prossimo ma, anche per questo, non ci sono conferme.

Le camuffature mostrano poco

I nostri fotografi hanno avvistato recentemente due muletti con una camuffatura leggermente minore rispetto a quelli avvistati in precedenza, il che ci fa intuire che lo sviluppo del modello stia andando avanti secondo i piani. Dalle foto non si vede molto, considerando che le auto sono ancora completamente mascherate e che i fari posteriori sono posticci.

Fotogallery: BMW iNext, nuove foto spia sulla neve

In termini di dimensioni, la iNext di produzione - che potrebbe essere chiamato iX5 - dovrebbe posizionarsi tra l'attuale X3 e la X5. Rispetto a quest'ultima però la linea del tetto sarà più bassa e la vetratura sarà più ampia, differenziandola dalle sorelle a combustione.

Un rivale in più quindi per la Mercedes EQC, l'Audi e-tron, la Jaguar I-Pace e la Ford Mustang Mach-E, con la iNext che, almeno sulla carta, dovrebbe garantire un'autonomia di circa 600 km. Potrebbe essere offerta con diverse potenze, identificate, come sulle altre BMW, dai badge esterni.