Le supercar dei collezionisti andranno dal Piemonte all’Autodromo di Monza per il Milano Monza Motor Show

Il Milano Monza Motor Show, il salone dedicato alle supercar, hypercar e vetture storiche che hanno segnato la storia dell’automobilismo, sta giungendo ormai alla sesta edizione, la prima dopo il cambio di nome.

Le informazioni ufficiali, come il cambio di location da Torino al Parco dell’Autodromo di Monza e sull’ingresso a pagamento, hanno lasciato le critiche alle loro spalle e oggi al Palazzo della Regione Piemonte è stato presentato, dal presidente della kermesse Andrea Levy insieme ai rappresentanti della regione e di organi come ACI Piemonte e ANFIA, il percorso del Gran Premio del Parco Valentino che andrà ad arricchire gli eventi del Milano Monza Motor Show 2020.

Dal Lago Maggiore a Monza

Il Gran Premio Parco Valentino, che si terrà nella giornata di domenica 21 giugno, avrà come luogo di partenza la città di Arona, sulla sponda piemontese del Lago Maggiore. I collezionisti, che potranno candidare le proprie vetture sul sito dedicato, partiranno alla volta del Castello Visconteo Sforzesco di Novara, dove si terrà il caratteristico pranzo. Da lì, via verso l’Autodromo di Monza dove i bolidi effettueranno un giro sulla pista prima di unirsi alla festa del Milano Monza Motor Show.

La sfilata inaugurale

Il Milano Monza Motor Show verrà inaugurato il 18 giugno e, grazie all’ACI Torino, sarà data la possibilità ai proprietari delle supercar partecipanti di partire dal centro storico del capoluogo piemontese in direzione Autodromo di Monza. L'arrivo è previsto alle ore 20 per il congiungimento con i bolidi in partenza da Milano per la realizzazione della Monza Supercar Night Parade, la sfilata che verrà effettuata sulle storiche sopraelevate e sul rettilineo del circuito.

La parola ai protagonisti

“Siamo contenti di aver inserito il Gran Premio Parco Valentino all’interno del nuovo salone Milano Monza Motor Show 2020. Anche se non si partirà direttamente dal luogo che identifica il nome della sfilata, abbiamo deciso di mantenere un nome che è riconosciuto a livello internazionale” dice Andrea Levy, presidente della kermesse automobilistica che aggiunge: “Ringrazio la Regione Piemonte e tutte le istituzioni che hanno fortemente voluto la realizzazione di questa parata di collezionisti, collaborando in sinergia affinché potesse organizzarsi e realizzarsi”.

Anche Alberto Cirio, Presidente della Regione Piemonte, ha espresso felicità per l’iniziativa presentata: “Siamo felici di poter ospitare il Gran Premio Parco Valentino perché per noi è fondamentale innanzitutto mantenere il legame con un evento che è nato nella nostra regione e che vede in questo territorio la capitale italiana dell’automobile. Sarà un'occasione per attrarre migliaia di appassionati lungo un percorso di grande bellezza e suggestione che valorizza e racconta luoghi come Arona e Novara, città incastonate in un patrimonio di eccellenza ambientale, paesaggistica, storica e culturale.”

Fotogallery: Milano Monza Open-Air Motor Show