Succede negli USA dove possono circolare su strade aperte al traffico le vetture speciali addette alle consegne

Potrebbe sembrare ovvio che un veicolo non destinato al trasporto persone non abbia bisogno di accessori come specchietti retrovisori laterali, telecamere di retromarcia e parabrezza.

Il codice della strada, però, richiede comunque la presenza di questi equipaggiamenti. Questo è dovuto al fatto che le norme sono state scritte in un momento storico dove non si è mai pensato alla possibilità che le auto un giorno potessero guidarsi da sole o addirittura volare e oltre a questi elementi di sicurezza, devono anche esserci uno sterzo e dei pedali.

Le limitazioni

Queste diretteve hanno tormentato i ricercatori e gli ingegneri, creando incertezza normativa nel settore delle auto a guida autonoma. Di recente però c'è stata una svolta. Dopo una decisione per cui la NHTSA (ente per la sicurezza dei trasporti americano) ha impiegato un anno, è arrivata la concessione dopo un richiesta da parte della società di consegne a guida autonoma Nuro, per l'esenzione da alcune di queste regole.

La società, per 2 anni, sarà autorizzata a produrre e distribuire fino a 5.000 dei suoi veicoli elettrici, chiamati R2, per la consegna a domicilio. Questi veicoli che non avranno parabrezza, specchi o telecamere di retromarcia. 

Si crea il precedente

È la prima volta che un'azienda del settore mobilità autonoma riceve un'approvazione di questo tipo. Questa mossa potrebbe essere considerata come una pietra miliare per l'industria. La decisione, inoltre, potrebbe tracciare la strada su come i funzionari federali potrebbero cercare di regolamentare i veicoli a guida autonoma in futuro e accresce l'interesse per lo sviluppo di tecnologie per la guida autonoma.

A differenza di alcuni veicoli per le consegne destinati ad ambienti urbani, l'R2 di Nuro è pensato per la strada. Progettato dalla Roush, è largo 1,30 m, lungo 2,75 e ha una struttura anteriore  realizzata per assorbire energia in caso di collisione. Ha una velocità massima di 50 km/h e una batteria da 31 kWh.

Fotogallery: Nuro R2

Condizioni precise

In virtù del fatto che non trasporta persone, ha delle dimensioni contenute e un design pensato per le collisioni, ci si aspetta che l'R2 sia sicuro come le altre auto e proprio questo potrebbe essere un requisito per ottenere l'esenzione dalle norme.

L'esenzione, inoltre, prevede altri termini. Questi includono la rendicontazione obbligatoria dei dati dei sistemi di guida autonoma dell'R2, la sensibilizzazione verso le comunità dove i veicoli verranno impiegati e infine c'è il tema della cyber security, visto che qualsiasi violazione della cibersicurezza comporterà l'immediato ritiro della flotta.