E' una serie speciale di 50 esemplari con dettagli rossi e una vernice specifica. Costa 59.400 euro

In 60 anni di storia, MINI non aveva mai realizzato un’auto potente come la Countryman John Cooper Works, il cui motore turbo 2.0 eroga ben 306 CV. Una “prima” di questo genere dev’essere celebrata nel mondo giusto, devono aver pensato ad Oxford, magari con una serie limitata di 50 esemplari: è la GT Edition, una “special” per l’Italia disponibile anche con la vernice White Silver (nelle foto), che non si può avere nemmeno a pagamento per le altre Countryman.

In aggiunta sono previsti fregi esterni di colore rosso, la riproduzione della bandiera britannica al tetto, i cerchi neri di 18” e il pacchetto di accessori Total Black, composto da loghi, scritte, maniglie, cornici dei fari e griglia anteriore in nero.

Motore che spinge, non si cambia

La GT Edition è stata personalizzata anche all’interno, dove sono presenti sedili sportivi rivestiti in pelle e tessuto, rifiniture in nero lucido, il volante sportivo in Alcantara e specifiche soglie d’accesso, oltre all’emblema nel cruscotto che reca l’indicazione dei 50 esemplari.

A non cambiare, rispetto alla Countryman John Cooper Works, è la tecnica, perché la serie speciale GT Edition ha le quattro ruote motrici, il cambio automatico Steptronic a 8 marce, modifiche al telaio e rinforzi per carrozzeria, motori e telaio, messi a punto alla luce delle prestazioni di cui è capace il 2.0: la casa inglese dichiara 5,1 secondi per lo spunto da 0 a 100 km/h, oltre a 250 km/h di velocità massima (autolimitata dall’elettronica).

Anche il prezzo è... speciale

La MINI Countryman John Cooper WorksGT Edition costa 59.400 euro, 11.550 euro in meno della Countryman John Cooper Works.

Fotogallery: MINI Countryman John Cooper Works GT Edition