A causa della partita di Serie A Roma-Lecce ci sono variazioni rispetto alle altre giornate. Qui tutte le informazioni

Il 23 febbraio a Roma ci sarà la terza domenica ecologica del 2020, con conseguente blocco del traffico per combattere così i picchi di emissioni nell’aria. Un’azione voluta dalla giunta presieduta dalla sindaca Virginia Raggi e che riguarderà, come al solito, la Fascia Verde della Capitale, ricalcando quindi quanto già fatto con le altre domeniche ecologiche.

Cambieranno però gli orari dello stop al traffico, per via della concomitanza con la partita di calcio di Serie A Roma – Lecce, in programma alle 15.00 allo Stadio Olimpico.

Blocco del traffico a Roma: gli orari

Non si potrà circolare in auto nelle seguenti fasce orarie:

  • Mattina: 6.30 – 12.30
  • Pomeriggio: 17.00 – 20.00

Per ovviare ai possibili disagi il Comune di Roma si è impegnato a potenziare il trasporto pubblico e di taxi durante tutta la giornata. Ricordiamo che non potranno circolare all’interno della Fascia Verde (potete guardare la mappa interattiva qui sotto) non potranno circolare nemmeno le auto con permesso di accesso alle ZTL.

 

Blocco del traffico a Roma, chi può circolare

Lo stop imposto dal Comune riguarderà gran parte del parco circolante privato, senza possibilità di ottenere deroghe rilasciate ad personam o altri permessi speciali. A poter circolare saranno solamente le seguenti tipologie di auto:

  • Veicoli elettrici
  • Veicoli ibridi
  • Auto Euro 6 benzina
  • Ciclomotori 2 ruote 4 tempi Euro 2 e successivi
  • Motocicli Euro 3 e successivi
  • Autoveicoli per il trasporto collettivo, pubblico e privato
  • Taxi, NCC e simili
  • Veicoli di servizi di car sharing
  • Veicoli con targhe C.D., S.C.V e C.V.
  • Veicoli con contrassegno per persone invalide
  • Veicoli per servizi di sicurezza e polizia, pronto intervento, pubblica utilità

Per l’elenco completo potete visionare l’ordinanza – pubblicata oggi – sul sito ufficiale del Comune di Roma. Ancora una volta le auto con motori diesel Euro 6 rimangono ferme, nonostante le proteste da parte di costruttori e non solo. Uno stop che con ogni probabilità verrà replicato anche nella quarta (e ultima) domenica ecologica del 2020, in programma domenica 29 marzo.