È stato avvistato un muletto: è molto camuffato ma si sente il sound del motore

Maserati definisce la sua nuova auto ad alte prestazioni una "supersportiva" che rappresenta una "naturale evoluzione" dell'iconica MC12, basata sulla Ferrari Enzo. Dalle immagini potrebbe non sembrare, data la forma abbastanza sgraziata, ma questo perché si tratta semplicemente di un muletto da collaudo.

Quella che può sembrare un'Alfa Romeo 4C sproporzionata è, di fatto, la Maserati MC20. Ricorda vagamente la piccola sportiva dell'Alfa ma con quattro fari posteriori che ricordano vagamente quelli di una Nissan GT-R R33.

La prima vera novità dopo anni

È probabile che Maserati stia sfruttando questo prototipo per collaudare il nuovo motore sviluppato e costruito "in casa". Aumentando al massimo il volume si riesce anche a sentirlo suonare un po' mentre l'auto passeggia a basse velocità nel traffico modenese.  

Anche se le somiglianze con la 4C sono piuttosto evidenti, è difficile che la Maserati MC20 abbia qualcosa in comune con la piccola sportiva italiana: sarà infatti un'auto sviluppata da zero ed il primo nuovo modello della Casa del Tridente dopo molti anni.

 

Un cuore a 6 cilindri

Le caratteristiche del motore rimangono però ancora un mistero, con alcune voci di corridoio che parlano di un 6 cilindri, magari derivato dall'Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio. Qualunque esso sia, il nuovo propulsore sarà esclusiva Maserati e solo lei potrà utilizzarlo insieme alle sue evoluzioni future.

Quando il 20 febbraio la Casa del Tridente ha rivelato il nome della MC20, ha detto anche che sarà costruita nello stabilimento di Modena, dove si stanno facendo investimenti per sviluppare un propulsore elettrico di nuova concezione.

Anche se ciò non significa che sia per forza prevista una versione a zero emissioni, può essere un accenno al fatto che il successore spirituale della MC12 potrà vantare una qualche forma di elettrificazione.

 

La presentazione è vicina

La MC20, che prende il nome da "Maserati Corse" e dall'anno, il 2020, sarà presentata verso la fine di maggio come parte della "nuova era Maserati". Nel frattempo, rimaniamo in attesa di vedere qualche prototipo con una carrozzeria semi-definitiva.