Dopo la cancellazione del Salone di Ginevra il reveal è stato spostato, ma scappano online alcune immagini non autorizzate

Se si cancella un Salone cambiano tutti i programmi ed è più facile che si intoppi qualcosa nella macchina organizzativa della comunicazione. Così è successo per la Fiat 500 elettrica, la cui presentazione è stata riprogrammata al prossimo 4 marzo, ma si è materializzata online in queste ore a causa di un leak - come si dice in gergo giornalistico - delle informazioni ufficiali teoricamente sotto embargo.

Le immagini non autorizzate sono state pubblicate erroneamente da un quotidiano e hanno fatto per qualche ora il giro del mondo prima di esser progressivamente rimosse.

100% 500

Da quanto si è potuto vedere c’è una conferma importante: la 500 elettrica è una 500 a tutti gli effetti. Nello stile, nelle dimensioni (quelle apparenti in fotografia) e soprattutto nella configurazione a tre porte. Il che smentisce le anticipazioni secondo cui il Cinquino a batteria sarebbe dovuto diventare una compatta a 5 porte, con le due porte posteriori ad apertura controvento.

Dalla nuova calandra arriva invece un messaggio politico: il nome “500” diventa un vero e proprio logo che sostituisce il marchio Fiat, a riconferma di come quest’auto faccia storia a parte. In tutti i sensi.

Appuntamento al 4 marzo

Il resto lo vedremo e lo analizzeremo in dettaglio il 4 marzo quando è previsto un reveal digitale. Le informazioni tecniche più attese riguardano naturalmente il powertrain e dunque il pacco batterie e le relative performance in termini di prestazioni e autonomia. Ma sarà interessante capire com’è stato configurato l’abitacolo che promettere una serie di soluzioni progettuali particolarmente innovative.

Fotogallery: Fiat 500 elettrica, nuove foto spia