L’edizione lancio La Prima ha un prezzo di 37.900 euro, ma arriveranno anche versioni più economiche

Il giorno della Fiat 500 elettrica è arrivato, con un reveal dal vivo svoltosi in quel di Milano davanti al palazzo della Triennale, luogo di culto del design italiano. Una presentazione importante per la citycar elettrica, già ordinabile ma unicamente in versione lancio La Prima, contraddistinta da un allestimento particolarmente ricco.

Il prezzo per ognuna delle 500 unità previste per ogni Paese in Italia è fissato a 37.900 euro, ai quali togliere l’importo degli ecoincentivi nazionali e regionali. Ma guardiamo nel dettaglio quindi quanto costa la Fiat 500 elettrica.

La top di gamma

Come detto i 37.900 euro rappresentano il prezzo più alto per una Fiat 500 elettrica, giustificati da numerosi accessori forniti di serie, dai rivestimenti in ecopelle, cerchi in lega diamantati da 17”, inserti cromati per la carrozzeria e dotazione tecnologica completa per quanto riguarda infotainment e assistenza alla guida.

Fotogallery: Fiat 500 elettrica Cabrio

Della partita fanno parte cruise control adattivo, mantenitore attivo della corsia, riconoscimento dei segnali stradali, telecamera posteriore, strumentazione digitale con monitor da 7” e infotaiment con schermo touch da 10,25” e sistema Uconnect5. Infine è previsto anche il fast charger fino a 85 kW.

La Fiat 500 elettrica “La Prima” è già disponibile per gli ordini, effettuabili interamente online tramite il portale dedicato https://laprima.fiat.it, al quale bisogna prima di tutto registrarsi e poi compilare un breve form con i propri dati. In automatico il sistema calcola lo sconto cui si ha diritto in base alla regione di residenza e successivamente si versano 500 euro come deposito. Non si tratta di un vero acconto ma di una sorta di manifestazione di interesse verso la 500 elettrica, con la cifra che verrà rimborsata al 100% nel caso in cui si cambi idea.

external_image

Naturalmente ai 37.900 euro si possono togliere eventuali ecoincentivi, riconosciuti da stato (Ecobonus) e alcune regioni italiane in caso di acquisto di auto a basse emissioni ed eventuale rottamazione di modelli più datati. Di seguito una tabella semplificata con i prezzi al netto degli incentivi nazionali e regionali. Da tenere conto che ogni regione dà accesso agli incentivi con formule differenti, per sapere quali sono vi invitiamo a leggere l'approfondimento su InsidEVs Italia.

Regione

Ecobonus nazionale

Ecobonus regionale (soglia massima)

Prezzo Fiat 500 elettrica senza rottamazione

Prezzo 500 con rottamazione

Lombardia

4.000 euro (+2.000 in caso di rottamazione)

8.000 euro

25.900

23.900

Friuli Venezia Giulia

4.000 euro (+2.000 in caso di rottamazione)

5.000 euro

28.900

27.900

Trento e Bolzano

4.000 euro (+2.000 in caso di rottamazione)

4.000 euro

29.900

27.900

Valle d’Aosta

4.000 euro (+2.000 in caso di rottamazione)

6.000 euro

27.900

25.900

Veneto

4.000 euro (+2.000 in caso di rottamazione)

3.500 euro (con rottamazione auto inquinante)

30.400

28.400

 

Le altre in arrivo

Alla Fiat 500 La Prima seguiranno naturalmente altre versioni ed allestimenti, a partire dalla versione con tetto fisso. La versione lancio della citycar elettrica infatti ha la carrozzeria cabrio che, per quanto riguarda la 500 con motore endotermico, ha un prezzo superiore di 2.700 euro rispetto alla variante berlina. Una differenza che potrebbe assottigliarsi sulla 500 elettrica, ma che potrebbe portare il prezzo di un’eventuale La Prima a tetto fisso a circa 36.000 euro.

Nuova Fiat 500, quella elettrica
Nuova Fiat 500, quella elettrica

Scendendo di livello rispetto alla full optional si dovrebbero raggiungere i 30.000 euro circa per la versione base, così come annunciato da Oliver Francois (a capo di Fiat) lo scorso anno. Un prezzo ben superiore a quello della Fiat 500 mild hybrid base, fissato a 15.150 euro per la berlina e 17.850 per la cabrio e giustificato, oltre che da una base meccanica e una motorizzazione completamente nuovi, da allestimenti che dovrebbero essere ben più ricchi.

La sensazione infatti è quella che la Fiat 500 elettrica già dalla versione di base avrà contenuti ben superiori, come qualità e quantità. Si tratta però di congetture che troveranno o meno riscontro a luglio, quando la prima emissioni zero di Fiat farà il suo debutto ufficiale, in attesa dell’arrivo nelle concessionarie atteso per ottobre.