Sarà presentata a maggio nella versione con motore endotermico, per poi diventare anche una sportiva 100% elettrica

Milano, Piazza Affari. Sono partiti da qui i test su strada della Maserati MC20, la nuova sportiva del Tridente attesa al debutto a maggio e destinata a rappresentare un radicale cambio di passo per la Casa. A lei infatti spetterà il compito di riportare Maserati nel mondo del motorsport (la “C” del nome sta a indicare la parola “corse”) e di portare al massimo le prestazioni. Sia con motore classico sia nel silenzio dell’elettrico.

La MC20 sarà infatti disponibile sia in versione classica, con motore turbo benzina (probabilmente un V6, sicuramente sviluppato internamente), sia in versione 100% elettrica, in arrivo in un secondo momento.

Giro d’Italia

Milano ha dato così il via a un veloce tour italiano che vedrà la Maserati MC20 visitare alcuni dei “luoghi simbolo dell’audacia italiana” – come si legge nel comunicato stampa – prima di rientrare a Modena e proseguire i severi test che la porteranno a confrontarsi con differenti situazioni, dal freddo estremo al caldo torrido, passando naturalmente per la pista.

Fotogallery: Maserati MC20, le foto del muletto in centro a Milano

Test necessari per creare un’auto capace di resistere a sollecitazioni estreme e risultare comoda su strada ma tremendamente efficace in pista.

Fatta in casa

Le foto che ritraggono la MC20 alle prese con la notte milanese non ci danno una mano nel capire come sarà la sportiva italiana (prodotta nello stabilimento Maserati di Modena) né le poche informazioni provenienti dalla Casa ci forniscono indizi per capire cosa ci sarà sotto pelle.

Di sicuro il motore sarà sviluppato e prodotto da Maserati, ormai non più legata a Ferrari per quanto riguarda i propulsori, e potrebbe agilmente superare i 600 CV di potenza. Rumors che però non hanno fondamento e che troveranno o meno conferma a maggio, quando la MC20 si spoglierà dei suoi camuffamenti per mostrarsi al mondo.