Con 350 CV e assetto ribassato di 30 mm, si presenta come la più sportiva della gamma

Dal suo arrivo sul mercato, un quarto di tutte le Ateca acquistate portano lo stemma del giovane brand Cupra, un successo abbastanza buono da rendere già disponibili versioni speciali e limitate del SUV spagnolo, come la Limited Edition prodotta in 1.999 esemplari. Ora però è arrivato un nuovo allestimento, che si posiziona come il più estremo della gamma: la Cupra Ateca ABT.

Oltre i 250 km/h

ABT è un elaboratore che modifica auto spesso già ben dotate in partenza, migliorandole senza stravolgerle, salvo rari casi in cui crea mostri da strada: basti pensare alle Audi della gamma RS ABT, con potenze fino 700 CV.

E anche sulla Cupra Ateca non si fa eccezione per una dose di potenza in più: il motore 2.0 TSI è stato modificato con il pacchetto ABT Power Performance Upgrade, portandolo da 300 a 350 CV - 40 in più anche della Limited Edition da 310 CV - e facendogli toccare i 440 Nm di coppia contro i 400 della versione standard.

Ne scaturisce uno 0-100 km/h in 5 secondi netti - due decimi in meno del modello "base" - per una velocità massima di 255 km/h, il dato con l'incremento più sensibile considerando i 245 km/h della Cupra Ateca tradizionale.

Fotogallery: Cupra Ateca ABT

Più potenza, più controllo

L'aumento delle pure prestazioni va di pari passo con un upgrade anche delle sospensioni che, oltre al Sistema di Controllo del Telaio (DCC), ora possono contare anche su un assetto di circa 30 mm più basso.

Questo, insieme a pneumatici 235/35R20 e cerchi ABT GR - in nero lucido e a 10 razze -, rende questa particolare Cupra Ateca più stabile nelle curve, dandole anche una linea nel complesso più aggressiva.

Per quanto riguarda la personalizzazione, sono disponibili separatamente i singoli accessori, oltre a un'ampia gamma di cerchi in lega e verniciature.