La Capitale è sesta al mondo per ore perse nel traffico, per un totale di 165 in un anno, Milano quattordicesima in Europa

Parlare di traffico e ingorghi in un periodo come questo, con l'Italia di fatto chiusa per l'emergenza coronavirus, fa quasi impressione. Ma il caso vuole che proprio oggi sia uscita la classifica stilata da Inrix con la classifica delle città più trafficate del mondo.

A guidare la classifica c’è Bogota. La capitale colombiana compie un balzo di 2 posizioni rispetto al terzo posto del 2019, complici anche i nuovi sistemi di conteggio effettuati da Inrix. Ma ci arriveremo dopo. Roma ha il triste primato di città più trafficata d'Italia e d'Europa.

Il traffico nel mondo

Bogotà ha scalzato Mosca dal gradino più alto del podio, con ben 191 ore perse all’anno imbottigliati nel traffico. Una cifra esorbitante seguita dalle 190 ore di Rio de Janeiro e dalle 158 di Città del Messico, rispettivamente seconda e terza nella classifica di città più trafficate del mondo. Instanbul è quarta con 153 ore mentre quinta si trova San Paolo con 152.

Roma, nonostante un monte ore superiore rispetto a chi si trova davanti a lei (166) è sesta, davanti ad altre capitali Europae come Parigi e Londra, seguite dalle prime 2 città statunitensi: Boston e Chicago. Nella top 25 è presente un’altra città italiana: Palermo al ventiquattresimo posto con 137 ore perse nel traffico.

Posizione

Città

Nazione

Continente

Ore perse nel traffico

1

Bogota

Colombia

Sud America

191

2

Rio de Janeiro

Brasile

Sud America

190

3

Città del Messico

Messimo

Nord America

158

4

Istanbul

Turchia

Asia

153

5  

San Paolo

Brasile

Sud America

152

6

Roma

Italia

Europa

166

7

Parigi

Francia

Europa

165

8

Londra

Regno Unito

Europa

149

9

Boston

USA

Nord America

149

10

Chicago

USA

Nord America

145

11

SanPietroburgo

Russia

Europa

151

12

Philadelphia

USA

Nord America

142

13

Belo Horizonte

Brazil

Sud America

160

14

New York

USA

Nord America

140

15

Dublino

Irlanda

Europa

154

16

Jakarta

Indonesia

Oceania

150

17

Mosca

Russia

Europa

128

18

Quito

Ecuador

Sud America

144

19

Toronto

Canada

Nord America

135

20

Brussels

Belgio

Europa

140

21

Washington DC

USA

Nord America

124

22

Guayaquil

Ecuador

Sud America

130

23

Sydney

Australia

Oceania

119

24

Palermo

Italia

Europa

137

25

Lisbona

Portogallo

Europa

136

La situazione in Europa e in Italia

Come detto Roma guida la classifica europea, con un poco felice balzo dalla settima posizione. La classifica delle 25 città più trafficate d’Europa vede altre 3 città italiane: Palermo in ottava posizione, Torino in decima e Milano in quattordicesima. Il capoluogo lombardo ha perso 3 posizioni rispetto al 2018, mentre la città della Mole è passata dalla 22ma posizione. Palermo non era nemmeno in top 25 nel 2018 e al suo posto, alla posizione numero 20, era presente Napoli.

Posizione

Città

Nazione

Ore perse nel traffico

1

Roma

Italia

166

2

Parigi

Francia

165

3

Londra

Regno Unito

149

4

SanPietroburgo

Russia

151

5

Dublino

Ireland

154

6

Mosca

Russia

128

7

Brussels

Belgio

140

8

Palermo

Italia

137

9

Lisbona

Portugal

136

10

Torino

Italia

123)

11

Atene

Grecia

107

12

Nizhny Novgorod

Russia

102

13

Belfast

Regno Unito

112

14

Milano

Italia

98

15

Lione

Francia

105

16

Bristol

Regno Unito

103

17

Budapest

Ungheria

92

18

Edinburgo

Regno Unito

98

19

Krasnodar

Russia

94

20

Monaco di Baviera

Germania

87

21

Barcellona

Spagna

78

22

Manchester

Regno Unito

92

23

Rostov-on-Don

Russia

84

24

Lille

Belgio

93

25

Samara

Russia

80

I dati che fanno la differenza

Inrix, società statunitense specializzata in analisi di dati, ha preso in considerazione dati provenienti da app di navigazione e da navigatori satellitari installati nei sistemi di infotainment delle auto, così da avere un quadro il più ampio e preciso possibile dei flussi di traffico dentro e intorno le città. Tutti dati presi in forma anonima.

Dati che sono poi stati uniti ad altri (numero incidenti e altro) per avere un quadro il più completo possibile, che possa rispecchiare ciò che avviene in città. Una nuova metodologia che ha modificato, e di molto, la classifica rispetto al 2018. Ecco quindi perché l’indicazione delle ore perse nel traffico non è quella fondamentale per stabilire la classifica finale.

Ma ciò che è importante notare, al di là dei meri numeri, è come il traffico influisca negativamente sull’economia. Tempo perso in auto significa accumulare ritardi, sia per persone sia per merci, con rischio di veder sfumare soldi. Nella sua analisi Inrix porta alcuni esempi come ad esempio lo studio fatto dall’American Transportation Research Institute, che stima in 74,5 miliardi di dollari all'anno (circa 65 miliardi di euro) il costo annuo del traffico negli Stati Uniti.