Rimangono attivi tutti i servizi online, ecco quali e come fare

Il Coronavirus chiude anche gli uffici dell’ACI fino al 16 marzo e Internet si conferma in questo momento indispensabile. Ci sono infatti pratiche che hanno la necessità di essere portate avanti come, per esempio, quella del bollo auto, pagabile nella sezione dedicata del sito ufficiale dell'ACI; bollo auto che si può pagare - senza andare di persona presso uffici postali o tabaccherie - tramite PagoPA e Satispay.

Sempre dal sito dell'ACI si possono inoltre effettuare visure e consultare le tabelle messe a disposizione degli automobilisti come i fringe benefit, i costi chilometrici e le tabelle EURO.

Sono attivi gli Sportelli Telematici

Gli sportelli del Pubblico Registro Automobilistico (PRA) che si occupano della gestione delle tasse automobilistiche e gli uffici per le relazioni con il pubblico chiudono per limitare al massimo la diffusione del contagio.

Coronavirus, fino al 16 marzo il bollo auto si paga online

In un comunicato l’ACI sottolinea come “i servizi di assistenza sulle tasse automobilistiche saranno sempre disponibili tramite i consueti i canali postali, telefonici e telematici”. Non è escluso che la chiusura degli uffici ACI possa proseguire anche oltre il 16 marzo.

Le altre limitazioni per il Coronavirus

La chiusura degli uffici è solamente l’ultimo di una serie di provvedimenti governativi atti a contrastare la diffusione del COVID-19. Abbiamo già parlato delle limitazioni di viaggio per Coronavirus per chi necessita di spostarsi in auto che, dotato di un’autocertificazione del proprio stato di salute (qui come e quando si compila il modulo) può mettersi in moto per esigenze lavorative, di salute e per necessità di altro tipo. L’ultimo aggiornamento viene dal Comune di Roma che terrà aperti tutti i varchi ZTL fino al 3 aprile, con poche eccezioni sugli orari.