È fondamentale rimanere a casa, ma per poter rendere più agevoli gli spostamenti necessari il sindaco Sala ha dato questa delibera

Come abbiamo già detto e chiesto a chi ci segue, in questo momento è necessario rimanere a casa per evitare il diffondersi del contagio causa Coronavirus. A Milano, intanto, il sindaco Beppe Sala, ha firmato un'ordinanza con le prime misure a favore dei milanesi, rette scolastiche, pagamento dei tributi, chiusura dei mercati comunali all'aperto e apertura di Area C e Area B, come successo a Roma per le ZTL.

Tra gli aiuti arriva anche l'ordinanza per rendere liberi i parcheggi a strisce gialle, e blu, di solito a pagamento".

Aiuti non stimoli

Quello che deve essere chiaro di questa delibera è che il comune non vuole in nessun modo incentivare gli spostamenti. Al contrario, si cerca di rendere più agevole e veloce il viaggio per tutte quelle persone che non possono fare a meno di uscire di casa per comprovati motivi lavorativi o necessità sanitarie. Lo stesso fare la spesa potrebbe essere reso più comodo per chi non può evitare di prendere l'auto. 

Tra l'altro il tutto sgrava anche il lavoro della polizia locale che altrimenti dovrebbe circolare costantemente per verificare il pagamento dei vari parcheggi, oltre ad evitare che le persone si spostino per il pagamento di eventuali multe. 

Appello all'ascolto

"La situazione a Milano dal punto di vista sanitario è delicata, vero è che a Milano e provincia abbiamo un livello di diffusione della malattia inferiore ad altre province lombarde, ma ciò ci deve solo stimolare a fare di più".

"Noi ne verremo fuori - commenta il sindaco - il grande cuore milanese ci aiuterà, Milano è una città con 26 secoli di storia che ha sempre dato il suo meglio nei momenti difficili. Ringrazio medici, tutto il personale sanitario, i volontari e i dipendenti del comune di Milano e delle nostre partecipate che in giornate difficili garantiscono i servizi pubblici."