Le Regioni hanno deciso di posticipare la scadenza del pagamento senza alcun aggravio dei costi. Ecco quando si paga

Le Regioni Lombardia e Piemonte hanno deliberato che il pagamento del bollo auto in scadenza nei mesi di marzo e aprile 2020 potrà essere prorogato senza nessun aggravio di costi per il ritardato pagamento. 

Le due Regioni seguono l'esempio dell'Emilia Romagna e non è escluso che altre possano seguire la stessa linea. Ricordiamo che il Decreto Cura Italia non ha previsto alcuna proroga al pagamento del bollo con le decisioni a riguardo che, quindi, possono essere prese direttamente dalle Regioni.

Lombardia, proroga al 30 giugno

In Lombardia, il pagamento delle tasse regionali (tra cui il bollo auto) è sospeso fino al 30 giugno salvo ulteriori proroghe legate allo sviluppo dell'emergenza Coronavirus e senza sanzioni o interessi legati al ritardo. Questa soluzione è stata prevista dalla delibera proposta dal Governatore Attilio Fontana e dall'Assessore al Bilancio Davide Caparini approvata dalla giunta.

"Il provvedimento riguarda gli adempimenti tributari e i termini dei versamenti che scadono nel periodo compreso tra l'8 marzo 2020 e il 31 maggio 2020 per chi ha il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa in Lombardia, limitatamente a [...], Bollo Auto, Ecotassa [...]. Gli adempimenti e i versamenti sospesi, potranno essere regolarizzati, senza applicazione di sanzioni ed interessi, in un’unica soluzione entro il 30 giugno 2020. Non è previsto il rimborso di quanto eventualmente già versato." Per saperne di più, tutte le info sulla pagina Tributi del Portale di Regione Lombardia".

Piemonte, proroga al 30 giugno

In Piemonte, il pagamento del bollo auto è sospeso fino al 30 giugno salvo ulteriori proroghe legate allo sviluppo dell'emergenza Coronavirus e senza sanzioni o interessi legati al ritardo. 

L'Assessore al Bilancio Andrea Tronzano ha così commentato: “Abbiamo approvato in Giunta, come già annunciato, il differimento del pagamento del Bollo Auto per tutte le concessioni che scadranno nei prossimi mesi di marzo, aprile e maggio. Un impegno importante per due ragioni: lasciare le persone a casa e dare una iniezione di liquidità, lasciando questi soldi in tasca ai cittadini piemontesi".

Come si paga il bollo?

In due modi, fisicamente (in questo periodo di emergenza non è permesso) andando di persona all'ACI agli uffici del Pubblico Registro Automobilistico, chiusi adesso perché non garantiscono la distanza minima interpersonale, o online effettuando il pagamento direttamente sul sito dell'ACI o tramite le applicazioni per smartphone PagoPA e Satispay. In alternativa si può andare negli uffici postali aperti.