L'edizione 2020 è confermata dal 14 al 17 maggio ma trasloca sul web con incontri per parlare di auto

Il panorama degli appuntamenti mondiali si sta pesantemente modificando a causa dell’emergenza Coronavirus, con Saloni dell’auto cancellati (come Ginevra) o rimandati (come New York e Pechino) e anche un evento come le Olimpiadi rimandato di un anno. Per i 5 cerchi se ne riparla nel 2021. Uno sconvolgimento che colpisce anche l’edizione 2020 del Motor Valley Fest, la festa della terra dei motori in programma dal 14 al 17 maggio.

Date che non cambiano per un evento che non viene annullato ma trasloca interamente sul web con il claim ENGINE RESTART. Un modo per mantenere la cosiddetta distanza sociale (o Social Distancing, per dirla all’inglese) ed evitare assembramenti che potrebbero causare nuovi contagi da COVID-19. Un’occasione per dimostrare come un evento che fa del tangibile una delle proprie basi, possa diventare intangibile senza per questo perdere di efficacia. 

Per seguirlo online trovate qui tutte le istruzioni, mentre cliccando qui potete leggere il programma e aggiornarvi con tutte le notizie.

Eventi confermati

Tutti gli appuntamenti principali diventeranno così a portata di mouse (o di dito), trasmessi in live streaming a partire dalla conferenza di apertura di giovedì 14 maggio, con relatori nazionali e internazionali a trattare differenti tematiche e approfondimenti. L’edizione digitale della Motor Valley Fest ospiterà sul web anche l’area “Innovation & Talents”, dedicata ai talenti e al mondo universitario e delle start up.

Uno spazio virtuale dove studenti universitari e aziende potranno incontrarsi e scambiarsi idee e progetti, creando un sistema virtuoso che permetta di capire le reali esigenze di lavoro nelle aziende e le opportunità di impiego nella Motor Valley.

Tutti gli appuntamenti saranno indicati e linkati sul sito ufficiale della Motor Valley.

Bisogno di ripartire

Un cambio di format che vuole anche dare un segnale di ripartenza per il Paese, a partire da uno dei suoi principali cuori industriali e culla dell’eccellenza motoristica mondiale. Un messaggio positivo in un periodo di difficoltà per molte aziende, piccole e grandi, per indicare come la crisi si possa affrontare, anche percorrendo strade diverse e innovative.

“Il grande cuore unito alle altissime professionalità e alle radicate capacità artigianali dell’Emilia-Romagna, la forza e lo spirito di squadra della Motor Valley, sono ancora una volta motivo di orgoglio per tutti noi, anche in un momento così delicato e difficile come quello che stiamo attraversando a causa dell’emergenza Covid-19”

ha commentato Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna

Grazie al digitale, un’altra eccellenza del nostro territorio, la festa della Terra dei motori entrerà nelle case di migliaia di appassionati e metterà anche in contatto start up emergenti e aziende attraverso un format nuovo e originale.

Claudio Domenicali, presidente Motor Valley sottolinea poi

In una fase complessa come questa, in continuo cambiamento, dove prendere decisioni non è affatto semplice, un segnale di resilienza come quello che la Motor Valley sta offrendo ci aiuta a guardare avanti con fiducia.[...] Mi auguro che il Motor Valley Fest rappresenti uno stimolo positivo per il sistema Italia, l’Emilia-Romagna e tutto il comparto produttivo regionale, in cui il nostro mondo, a due e quattro ruote, costituisce uno dei settori più importanti

Anche Gian Carlo Muzzarelli, sindaco di Modena, lancia un messaggio di speranza per il futuro

È importante mantenere fermo l’appuntamento di maggio, pur se in modalità diverse, per dare un segnale forte a tutto il settore. [...] Dobbiamo avere lo sguardo rivolto al futuro, con l’attenzione ai giovani, all’insegna dell’innovazione e del lavoro

Fotogallery: Motor Valley Fest