Avrebbe dovuto debuttare al Salone di Ginevra e ora dovremo attendere ancora qualche settimana per vederlo senza veli

Il nuovo piccolo crossover su base Toyota Yaris è stato una delle tante vittime della cancellazione del Salone di Ginevra 2019. Atteso al debutto alla kermesse elvetica il nuovo modello ad assetto rialzato della Casa giapponese, a differenza delle tante altre novità attese, non si è fatto vedere del tutto rimandando l’appuntamento a più tardi.

Quando più tardi ancora non lo sappiamo e potrebbero volerci ancora qualche settimana e per consolarci possiamo guardare una nuova serie di foto spia che ritraggono il piccolo crossover alle prese con la neve del Circolo Polare Artico.

Mix di stili

Uno degli aspetti curiosi di queste foto è dato dal fatto che alcuni muletti (quelli con cerchi bianchi) sembrano avere uno stile molto simile a quello della terza generazione di Yaris, mentre quelli con cerchi neri paiono ben più simili con la nuova Yaris. Si tratta quasi sicuramente di un modo per confondere le idee ed è quindi difficile, se non impossibile, capire come sarà l’aspetto generale dell’auto.

Fotogallery: Il crossover su base Toyota Yaris fotografato sulla neve

Il poco che sappiamo ci arriva quindi unicamente dai 2 teaser pubblicati nelle scorse settimane, il primo con il profilo stilizzato, simile per alcuni aspetti a quello della RAV4, e il secondo con protagonista la coda attraversata da una striscia luminosa a LED.

Ibrido e integrale

Basato sulla stessa piattaforma TNGA-B della nuova Yaris, il piccolo crossover giapponese dovrebbe ricevere in eredità il sistema ibrido composto dal 1.5 a 3 cilindri e piccolo motore elettrico, per emissioni medie dichiarate di 64 g/km di CO2. Ci dovrebbero essere anche versioni solo benzina, con il 1.0 3 cilindri e il 1.5 senza l’aiuto dell’elettrico.

Probabile poi il ricorso alla sola trazione anteriore, schema preferito dalla stragrande maggioranza dei crossover di segmento B.

 

Fonte: Automedia, CarPix