Le vetture sono messe a disposizione dell’Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze per combattere il Coronavirus

Il mondo dell'auto continua a sostenere la battaglia contro il Coronavirus. FCA Bank e la sua controllata Leasys mettono a disposizione dell’Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze (ANPAS) 130 vetture appartenenti alla propria flotta.

Le auto saranno utilizzate per consegnare tamponi agli ospedali e per spostare agevolmente personale impegnato nelle operazioni di sicurezza, come medici, infermieri, soccorritori e volontari.

Le altre iniziative di FCA

Il sostegno dato all'Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze non è il solo messo in atto da FCA Banck e Leasys, che già sostengono la Croce Rossa Italiana con 300 vetture Fiat e Jeep e 5 ambulanze a biocontenimento.

FCA, che forse produrrà insieme a Ferrari dei respiratori, ha già convertito uno stabilimento in Asia per produrre mascherine. L'obiettivo è realizzarne oltre un milione al mese e destinarle agli operatori del Servizio Sanitario.

Un impegno di squadra

"Ringraziamo vivamente l’ANPAS e tutti i suoi volontari che ogni giorno si mettono al servizio della comunità con grande coraggio e altruismo - dice Giacomo Carelli, CEO di FCA Bank -. Speriamo davvero che queste vetture possano rappresentare un valido sostengo al loro generoso e prezioso operato".

"In momenti come questo, di grande sforzo da parte di tutti noi, ricevere l’aiuto concreto di FCA Bank e Leasys ci aiuta a portare avanti l’impegno non solo dal punto di vista operativo, ma è anche e soprattutto un riconoscimento morale ed etico al nostro agire", ringrazia Fabrizio Ernesto Pregliasco, Presidente Nazionale ANPAS.