Dal primo aprile finanziamento a tasso zero per 24 mesi. Attivato anche l'acquisto online delle vetture

In Italia il Coronavirus è arrivato a febbraio e già in aprile si sono registrati i primi effetti economici. I numeri di marzo, con il lockdown, ci hanno appena confermato la portata dell'emergenza dal punto di vista del mercato auto (-85,4%) e questo per le aziende che operano a livello internazionale, come FCA, significa avere l'esperienza per agire tempestivamente su altri mercati, dove il virus è arrivato dopo, con l'obiettivo di contenere le perdite che - probabilmente - arriveranno.

E' così che negli USA, dove il lockdown si sta diffondendo adesso da Stato a Stato, è stata subito avviata l'assistenza pre e post vendita ed è stata lanciata l'iniziativa "Drive Forward": finanziamento a tasso zero per 84 mesi e nessun pagamento per 90 giorni dalla data del ritiro (misure attivate su alcuni modelli FCA del 2019 e 2020) con pure l'acquisito delle auto direttamente online.

Tanta anche la beneficenza

Il programma di misure FCA per supportare le iniziative di soccorso relative al Coronavirus in Nord America comprende anche la produzione di 1 milione di mascherine per i primi soccorritori, 1 milione di pasti per bambini delle scuole primarie e il supporto tecnico per i fornitori di dispositivi di protezione individuale.

Lo spot per l'iniziativa

L'iniziativa Drive Forward è accompagnata da uno spot TV che usa come traccia musicale la nuovissima hit degli OneRepublic, "Better Days", pubblicata appena una settimana fa.

Si tratta di 15 secondi che attraversano i rispettivi canali social di ciascun marchio.

L'idea si rifà a quanto già visto in Italia, dove FCA ha realizzato lo spot "Inno alle strade" che vede le vie di alcuni borghi e città completamente deserte. La pubblicità cerca di portare nei cuori di chi la guarda quanto più ottimismo possibile, facendo riflette sugli sforzi che tutto sono chiamati a sostenere per tornare al più presto alla normalità