Officine aperte e assistenza stradale per tutti i modelli (anche i più vecchi) di medici, infermieri e operatori sanitari

In questo momento di piena emergenza Coronavirus il mondo dei trasporti si sta muovendo per dare un contributo a chi combatte in prima linea contro il virus. Pochi giorni fa abbiamo scritto di tutte le agevolazioni per i medici, gli infermieri e gli operatori sanitari che si devono muovere per ovvie esigenze lavorative, quindi potete cliccare sul link per avere una panoramica completa e sempre in aggiornamento della situazione.

Oggi anche Nissan ha annunciato il suo contrinuto, con l'assistenza stradale gratuita e le officine a disposizione di tutti gli operatori sanitari che guidano uno dei modelli della Casa (nell'offerta rientrano anche quelli più vecchi fuori garanzia ufficiale). Questa iniziativa va ad aggiungersi alle tante che già vedono protagonisti taxi, NCC, società di noleggio auto e Autostrade per l'Italia.

Assistenza stradale e officine aperte

L'offerta è valida solo per chi si deve spostare per comprovate necessità, con tutti i servizi non urgenti in garanzia che possono essere posticipati alla fine della quarantena senza che questo abbia impatto sulla validità delle garanzie contrattuali. La Casa continua inoltre ad assicurare il servizio di assistenza stradale che prevede anche il trasporto del veicolo in un posto sicuro e il supporto ai clienti per il rientro a domicilio. Tutti i servizi di assistenza stradale sono gratuiti solamente per i medici, gli infermieri e gli operatori sanitari a prescindere dall’età della vettura.

Chi non fa parte di queste categorie ma possiede l’estensione dei servizi di assistenza stradale (Loyalty Road Side Assistance - LRSA) con una data di scadenza compresa tra Marzo 2020 e Luglio 2020 avrà una proroga gratuita alla scadenza del servizio per altri 6 mesi.