Il reparto ricerca e sviluppo mette a disposizione il proprio know-how per il co-engineering e la produzione

Lamborghini è già da tempo all'opera per aiutare il Paese nell'emergenza sanitaria legata alla diffusione del Coronavirus. La Casa di Sant'Agata Bolognese, infatti, è stata una delle prime ad attivarsi per la realizzazione di mascherine e adesso il reparto R&D (ricerca e sviluppo) mette a disposizione le sue risorse per incrementare gli aiuti.

Il costruttore ha deciso di supportare SIARE Engineering International Group, il principale costruttore nazionale di respiratori polmonari. Per questo, condivide le risorse e le attrezzature del suo Dipartimento di Ricerca e Sviluppo per lo studio e la realizzazione di simulatori polmonari.

I vantaggi 

Questo strumento fornisce al collaudatore una prima stima del buon funzionamento del ventilatore prima ancora di arrivare al collaudo finale, dove il sistema verrà sottoposto ad un controllo completo con strumenti certificati.

Fotogallery: Lamborghini, dalle supercar alle mascherine

In sole due settimane Lamborghini, all’interno del suo laboratorio di 3D printing, è stata in grado di progettare, produrre e validare il simulatore, ottimizzando i componenti e permettendo la produzione di 18 pezzi a settimana, in concomitanza con la produzione di visiere mediche in policarbonato, sempre con stampa 3D.

SIARE e le altre collaborazioni

Se qualcuno se lo stesse chiedendo, questa non è la prima volta che parliamo di SIARE. Si tratta di un'azienda con sede a Valsamoggia (BO), che dal 1974 produce ventilatori polmonari, ovvero i macchinari destinati unicamente alle terapie intensive, che consentono di pompare ossigeno ai polmoni di chi non riesce a respirare in autonomia.

In questo articolo via avevamo parlato di come FCA stesse pensando di offrire supporto con i propri tecnici o portare direttamente la produzione nelle proprie fabbriche. Alla fine la scelta è stata quella di iniziare a produrre le elettrovalvole, il "cuore pulsante" dei respiratori, all'interno degli stabilimenti prima destinati alle auto.  

Adattarsi per resistere

La capacità di collaborazione di due aziende del territorio emiliano, tecnologicamente ai vertici dei rispettivi settori, anche se completamente diversi, è una riprova ulteriore di come il mondo dell'auto, oggigiorno, riesca ad adattarsi velocemente a nuove sfide, fornendo un contributo sensibile in situazioni difficili e inaspettate come questa. 

Lamborghini, dalle supercar alle mascherine

Per conoscere tutti i dettagli riguardo alla conversione di molti stabilimenti produttivi, vi invitiamo a leggere questo approfondimento.