Le foto più rappresentative delle fabbriche che riprendono a produrre nella Fase 2

La Fase 2 dell'auto è partita ufficialmente in Italia il 4 maggio 2020, ma ormai in tutto il mondo si iniziano a riaprire le fabbriche che erano state chiuse in seguito all'emergenza Coronavirus.

Ad ogni latitudine gli stabilimenti produttivi che si erano bloccati per il lockdown tornano operativi e iniziano a sfornare quelle auto che molti clienti attendono e che sono la ragion d'essere di un settore tanto importante per l'economia mondiale.

Foto della ripresa da tutto il mondo

Le immagini che ci arrivano dalle linee di montaggio in giro di ogni costruttore ci fanno ben sperare in una rapida ripresa dell'economia, partendo proprio dall'auto, ma spiegano meglio di tante parole come il modo di produrle è cambiato per sempre.

Fotogallery: Fase 2, le foto dalle fabbriche auto che ripartono

Tutti gli scatti testimoniano infatti di nuove misure di sicurezza, distanziamento fra lavoratori, mascherine, schermi, controlli della temperatura corporea ed esami clinici che diventeranno familiari in ogni settore produttivo. Andiamo a vedere alcuni di questi scatti dalle fabbriche di auto che riaprono.

Ferrari riparte dalla Monza SP2

Partiamo dall'Italia e da Ferrari che ci mostra una delle immagini simbolo di questa ripresa: alcuni lavoratori che, indossando le mascherine, spingono fuori dalle linee di produzione una Ferrari Monza SP2.

Fase 2, le foto dalle fabbriche auto che ripartono

Non meno significativo è il momento in cui un altro dipendente si sottopone al test sierologico su base volontaria che rientrano nelle "pratiche a tutela della salute e del benessere" dei lavoratori di Maranello e Modena in vista di ritorno a pieno regime dell'assemblaggio a partire dall'8 maggio.

Lamborghini dalle mascherine alle supercar

Allo stesso modo Lamborghini ha rimesso in moto il 4 maggio la linea produttiva di Sant'Agata Bolognese chiusa dal 13 marzo scorso. L'immagine delle macchine da cucire usate per fabbricare mascherine invece che sedili delle supercar emiliane è significativa, ma dopo aver collaborato alla produzione anche dei simulatori polmonari, Lamborghini riprende a costruire Huracan, Aventador e Urus.

Fase 2, le foto dalle fabbriche auto che ripartono

Per dimostrare la sua volontà di guardare sempre avanti la Casa ha anche già annunciato che il 7 maggio viene presentata (in modalità virtuale) un nuovo modello ancora sconosciuto.

Schermi trasparenti in Audi

Uscendo dai nostri confini troviamo un panorama piuttosto uniforme di fabbriche che riaprono o che hanno riaperto già da alcuni giorni, come ad esempio Audi che ci mostra i pannelli divisori trasparenti fra gli addetti all'assemblaggio.

Fase 2, le foto dalle fabbriche auto che ripartono

Si tratta di un sistema di sicurezza ideato dagli stessi lavoratori per evitare contatti ravvicinati fra le persone

Ford si fa le maschere in casa

Allo stesso modo Ford produce gli schermi protettivi che servono a far lavorare in sicurezza i suoi dipendenti in tutta Europa, un modo per sfruttare gli impianti interni proprio per la ripartenza.

Fase 2, le foto dalle fabbriche auto che ripartono

Mercedes riparte dalla Germania

Anche Mercedes riavvia le catene di montaggio di Untertürkheim, Berlino, Amburgo, Sindelfingen e Brema, sempre in base agli accordi fra governo, azienda e sindacati che caratterizzano le riaperture in tutto il mondo. Mascherine, guanti e distanziamento minimo di 1,5 metri fra i lavoratori sono la regola anche per la Casa della Stella.

Fase 2, le foto dalle fabbriche auto che ripartono

PSA, Volkswagen e Porsche

Da citare, fra le tantissime ripartenze delle fabbriche auto, sono poi quelle di PSA che parla di "misure sanitarie rafforzate, condivise con le parti sociali e implementate prima di qualsiasi riavvio dell'attività", o di Volkswagen che torna a produrre sia le auto "tradizionali" che l'elettrica ID.3.

Fase 2, le foto dalle fabbriche auto che ripartono
Fase 2, le foto dalle fabbriche auto che ripartono
Fase 2, le foto dalle fabbriche auto che ripartono

Anche Porsche ci fa vedere come gli impianti di Zuffenhausen e Lipsia sono di nuovo a regime, mostrandoci una bella fila di elettriche Taycan pronte alla consegna.