Loro sono i protagonisti del sito pensato dalla Casa tedesca per intrattenere i più piccoli in un periodo difficile anche per loro

Un'altra delle conseguenze negative del Coronavirus è la chiusura delle scuole su tutto il territorio nazionale. Nella prima fase del lockdown (ora siamo nella Fase 2) molte persone si sono ritrovate in difficoltà nel dover gestire i bambini e le call di lavoro con gli amministratori delegati della propria azienda.

Per tenere i piccoli impegnati non sono mancate le proposte da parte di molte Case automobilistiche, per lo più illustrazioni e disegni da colorare, ora anche Porsche ha deciso di dedicare un vero e proprio sito a giovanissimi. E' nato così Porsche 4Kids.

Didattica e svago

Sulla piattaforma si possono trovare giochi di memoria, puzzle e non solo. Questo spazio multimediale, infatti, non è stato pensato solo per lo svago, è anche un‘occasione di apprendimento linguistico visto che è in inglese e in tedesco.

Fotogallery: Porsche 4Kids

A portare i piccoli a spasso per le sezioni ci sono le due nuove mascotte: Tom Targa e Tina Turbo, due nomi molto famosi (in riferimento ai modelli) quando si parla della gamma Porsche. Il sito offre divertimento educando i bambini e i ragazzi alla concentrazione, ma anche guidandoli ad imparare giocando.

Un occhio al futuro

Gli argomenti non riguardano solo la mobilità di oggi, ma anche quella di domani e tra gli altri temi ci sono quelli relativi all’educazione stradale, al traffico, alla sicurezza e alla sostenibilità. Oltre alle esperienze interattive, ce ne sono anche altre da fare offline come la possibilità di scaricare e colorare immagini dei modelli della Casa, vignette o miniature di carta.

Fotogallery: Porsche Taycan In Racing Liveries

Per i più grandicelli

Destinati invece a ragazzi di almeno 12 anni sono i quiz a seguito della visita nel Museo Porsche. Le domande riguardano la sfida in merito alla mobilità elettrica, così da far loro capire meglio come funzioni un motore elettrico. Porsche, infine, chiede a tutti di lasciare un messaggio con il proprio sogno e la propria visione di mobilità.