Volendo tenere montati gli pneumatici invernali tutto l’anno, seppur sconsigliabile, è possibile? O sarà la rivincita delle 4 Stagioni?

Di norma il cambio delle gomme, da estive a invernali, avviene tra il 15 aprile e il 15 maggio, al termine dell’obbligo riguardante le dotazioni invernali che solitamente scatta il 15 novembre.

Ma, diciamocelo, spesso e volentieri tutti ci riduciamo a programmare il cambio gomme nel corso della seconda settimana di maggio, rendendo di fatto al nostro gommista la vita ancora più difficile. Per sua fortuna però, nella Fase 2 dell'emergenza Coronavirus qualcosa è cambiato.

Fase 2: proroga per le invernali

Durante la Fase 1 chi utilizzava l’auto per giustificate motivazioni poteva recarsi dal gommista (così come in officina), essendo la macchina il mezzo necessario ai suoi spostamenti, quindi da mantenere in perfetto stato.

E cosa cambia nella Fase 2? Poco o niente: officine e gommisti che sono sempre stati aperti continuano ad esserlo, ma per facilitare il loro lavoro ed evitare affollamento, il Ministero dei Trasporti ha concesso un mese di tempo in più per il cambio gomme, posticipando la scadenza dal 15 maggio al 15 giugno 2020.

"La direttiva del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del 16 gennaio 2013 prevede che il periodo interessato dall'obbligo dell’uso di pneumatici invernali sia quello ricompreso tra il 15 novembre e il 15 aprile. Con circolare n 1049 del 17/012014, si è ritenuto opportuno consentire l'uso, in riferimento alla penultima linea delle conclusioni della circolare 104/95 del 31/5/1995, di pneumatici invernali (contraddistinti dalle marcature aggiuntive M+S, MS, M-S ovvero M&S), nel periodo compreso tra il 15 ottobre e il 15 maggio, anche con indice di velocità Q, fatto salvo quanto stabilito dalla direttiva del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e dal punto 6 della circolare 104/95. Con riferimento alle misure di prevenzione per la diffusione del virus COVID 19, le Associazioni di categoria hanno segnalato l’impossibilità di rispettare, per l’anno in corso, il succitato termine ultimo del 15 maggio per la sostituzione degli pneumatici invernali con i corrispondenti pneumatici estivi. Ciò premesso, al fine di tener conto dei condizionamenti derivanti dall’emergenza sanitaria in corso, si ritiene opportuno consentire l'uso di pneumatici invernali, come sopra specificato, sino al 15 giugno 2020".

Codice Velocità, questo sconosciuto

Come noto, per la loro composizione, le gomme invernali funzionano meglio in inverno, mentre le estive danno il massimo durante i mesi più caldi dell’anno. Ma, se in via del tutto eccezionale, quest’anno ci fosse qualcuno che preferisce tenere montate le invernali tutto l’anno? E’ possibile farlo? La risposta è sì, a patto di avere il codice di velocità corretto.

Per quanto la gomma invernale, con le alte temperature, peggiori le sue performance, il Codice della Strada ne prevede l’utilizzo tutto l’anno, a patto che il codice di velocità degli pneumatici installati sia pari o superiore a quello di omologazione che trovate sul libretto.

Un’opzione fattibile, ma poco consigliabile visto il più rapido consumo a cui si andrebbe in contro, ma se nei prossimi mesi si prevedono smart-working, zero ferie e pochi chilometri al volante della propria auto, forse non saranno in pochi a valutare l’opzione di non cambiare le gomme (se in perfetto stato, è ovvio), e attendere il 15 novembre con le invernali montate.