Il numero massimo di passeggeri cambia a seconda di come ci si sposta, se con l'auto privata o con un taxi o un NCC

Il 4 maggio siamo entrati ufficialmente nella Fase 2, non un liberi tutti ma il primo passo verso un lento ritorno alla normalità. Rispetto a prima è possibile spostarsi di più (ecco dove si può andare in auto), con le novità principali che riguardano la possibilità di far visita ai congiunti e di rientrare presso il proprio domicilio.

In molti hanno ricominciato ad usare l'auto tutti i giorni ma alcuni punti del Decreto non sono ancora chiari. In macchina bisogna seguire poche e semplici regole per salvaguardare la salute propria e degli altri, ma quante persone possono stare al massimo e in contemporanea all'interno della stessa auto? Bisogna distinguere tra trasporto privato e pubblico non di linea, cioè taxi e NCC.

In quanti si può viaggiare in auto, in sintesi

Per chiarezza abbiamo voluto riassumere la situazione con un piccolo schema, diviso in due paragrafi a seconda che si tratti di utilizzare l'auto personale o un mezzo di trasporto pubblico non di linea.

  • Auto privata. Se si viaggia con un convivente non è richiesto il distanziamento e non c'è l'obbligo di indossare la mascherina. Il discorso cambia se si viaggia con un parente o una persona terza che non vive nella stessa casa. In questo caso si deve mantenere il distanziamento di 1 metro e, al massimo, possono esserci 3 persone per macchina il più lontane possibile tra loro (1 persona davanti e due dietro ai lati).
    N° persone in auto Sono conviventi? La mascherina è obbligatoria?
    1 - No
    2 Si No
    2 No Si
    3 Si No
    3 No Si
    4 Si No
  • Taxi e NCC. Gli autisti devono rispettare - e far rispettare ai passeggeri - semplici ma importantissime regole. Nessuno può sedersi sul sedile anteriore e, anche dietro, dovrà esserci la massima distanza interpersonale (si viaggia al massimo in due). Se nell'auto si è da soli con l'autista, si dovrà occupare il sedile posteriore opposto. L'uso della mascherina è sempre obbligatorio per il conducente e, come si può leggere dallo schema qui sotto, a seconda dei casi per i passeggeri. Se, su due passeggeri, uno non dovesse averla, è costretto a scendere dall'auto e prendere un'altra corsa in solitaria.
    N° persone in auto Sono conviventi? La mascherina è obbligatoria?
    1 (conducente escluso) - No
    2 (conducente escluso) Si No
    2 (conducente escluso) No Si

Se la macchina ha solo due posti?

Un caso particolare riguarda le auto a due posti e che quindi non consentono il distanziamento interpersonale minimo di un metro. In questi casi le Regioni hanno piena autonomia sul da farsi, con alcune che lo permettono e altre che non ammettono la presenza di un passeggero. Vi consigliamo quindi di informarvi prima per non incorrere in multe. Dove consentito, per esempio nel Lazio, vigono le stesse regole che interessano le altre auto private, quindi con la mascherina che non è obbligatoria solo quando si viaggia con un convivente. 

Per spostarsi serve (quasi) sempre l'autocertificazione

Ricordiamo che, per uscire di casa, si deve avere un comprovato motivo giustificato tramite autocertificazione (non è indispensabile stampare il modulo). Solo chi va a lavoro può farne a meno, a patto che giustifichi la propria uscita con un altro documento come un tesserino o un'autorizzazione del proprio datore di lavoro. Chi esce per fare attività sportiva invece può, per comodità, non avere il foglio dietro, ma in caso di posto di blocco è costretto a compilare il modulo in dotazione alle Forze dell'Ordine.