Il progetto "Supercar of the Future" realizzerà il desiderio di uno dei ragazzi concorrenti dello show della BBC Blue Peter

Quale appassionato, da bambino, non ha mai disegnato l'auto dei propri sogni? Lo abbiamo fatto tutti, per questo McLaren lancia "Supercar of the future", un modo per realizzare il desiderio di uno dei ragazzi concorrenti dello show televisivo inglese Blue Peter in onda sui canali della BBC. I bambini dovranno cimentarsi nel disegno e nella progettazione di una vera supercar e, il migliore, vedrà realizzato il suo sogno.

McLaren infatti darà vita al progetto ricreando un modello di creta dell'auto e darà la possibilità al piccolo fortunato di girare in pista da passeggero su una super sportiva al fianco di Stig, il famoso pilota mascherato del programma Top Gear. Il premio include anche una visita guidata del McLaren Technology Center e delle linee di produzione.

Vengono valutati anche efficienza energetica e materiali

Il concorso nasce per incentivare e dimostrare l'importanza delle materie STEM, un termine utilizzato per indicare le discipline scientifico-tecnologiche (scienza, tecnologia, ingegneria e matematica) e i relativi corsi di studio.

McLaren

I partecipanti verranno formati e istruiti da due insegnanti d'eccezione, Rob Melville, Capo del Design di McLaren, che spiegherà perché una supercar deve avere quell'aspetto estremo e fuori dal comune e prestazioni sensazionali, e Ella Podmore, ingegnere dei materiali, che parlerà dell'importanza di scegliere i materiali giusti per rendere un auto il più leggera e, allo stesso tempo, il più veloce possibile.

I veicoli più leggeri infatti sono in grado di offrire prestazioni migliori ed essere più efficienti dal punto di vista energetico, motivo per cui ai partecipanti alla competizione viene chiesto anche di considerare l'alimentazione della propria auto, il suo impatto sull'ambiente in termini di emissioni e di descrivere i materiali che la compongono. Il tutto con un occhio al design.

Un gioco stimolante e divertente

La Podmore ha così commentato l'iniziativa attraverso i canali social McLaren: "Lavorare con Blue Peter su questo progetto per stimolare i bambini a progettare la loro supercar dei sogni è un ottimo modo, entusiasmante e anche divertente, per far applicare loro tutte le conoscenze scientifiche di base unendole allo studio del design e alla creatività tecnica".

Tutto ciò che i ragazzi impareranno potrà essere sfruttato nel mondo reale, come giustamente ricorda Mandeep Dhatt, direttore esecutivo delle risorse umane di McLaren: "E' anche un ottimo modo per mostrare come possono usare quelle abilità nel mondo reale, dovendo seguire gli stessi processi di pensiero e affrontare le stesse sfide che i nostri designer e ingegneri come Rob ed Ella affrontano ogni giorno".