Il pilota francese sarà protagonista di "C’etait un rendez vous" il remake che sarà girato domenica 24 maggio a Montecarlo

Charles Leclerc è uno dei piloti più discussi del momento, nonostante la stagione di Formula 1 non sia ancora partita. Il giovane monegasco impazza nel mondo della simulazione e sta diventando uno dei volti più richiesti al di fuori del circus.

Dopo la pubblicità come testimonial di Armani il driver Ferrari è pronto per debuttare nel mondo del cinema.

Sempre più lanciato

Il maestro Claude Lelouch, che in carriera ha raccolto un premio Oscar e una Palma d'Oro, ha scelto Leclerc per interpretare il remake di "C'etait un Rendez-Vous". La scena per cui il pilota è stato scelto fa riferimento a quella dove si vedevano le peripezie di un autista nel traffico di Parigi, tra semafori e velocità di oltre 200 km/h sugli Champs Elysees.

Nl 1976 la pellicola fece tanto scalpore da indurre le autorità ad arrestare e far ritirare la patente a Lelouch. Per questo motivo il film sparì e nessuno venne a sapere il nome dei pilota al volante, anche se i più chiacchierati al tempo erano Jackie Ickx, amico del regista, e Jacques Laffitte.

 

Safety first

Stavolta le strade saranno chiuse al traffico, anche se non ci sarà la gara, per garantire la sicurezza durante le riprese. La troupe avrà a disposizione circa nove ore per concentrarsi sulle riprese di Leclerc che si esibirà al volante di una Ferrari SF90, la prima ibrida di serie realizzata a Maranello.

Il titolo della pellicola sarà "Le Grand Rendez-Vous" e la cosa interessante è che l'idea viene dalla famiglia reale monegasca, per sottolineare la sua connessione con i motori e la Formula 1 anche quest'anno dove la gara non si sarà svolta. Il tutto darà ancora più lustro al giovane idolo.

Fotogallery: Ferrari SF90 Stradale