Dal 3 giugno si gira liberamente per tutta Italia ed Europa, tranne in Austria che chiude agli italiani

Come anticipato qualche giorno fa da mercoledì 3 giugno dovrebbe scattare, a meno di un clamoroso marcia indietro del Governo, il via libera agli spostamenti oltre i confini regionali - per cui non sarà più necessaria l'autocertificazione - e nazionali. Per quest'ultimo punto però non si tratta di un vero e proprio "liberi tutti" perché molti Paesi non consentono l'accesso alle persone provenienti da territori potenzialmente a rischio. Ecco quindi tutto quello che c'è da sapere per essere sempre aggiornati su questa Fase 2 post Coronavirus.

Via libera agli spostamenti tra Regioni 

Dal 3 giugno ci si potrà muovere da una Regione all'altra senza giustificare il proprio spostamento. Non sarà più richiesta l'autocertificazione.

Per un approfondimento in tema abbiamo scritto qui tutto quello che c'è da sapere in vista della riapertura dei confini regionali del 3 giugno. Riapertura sostenuta da alcuni governatori e osteggiata da altri, per la quale non sembrano esserci dietrofront da parte del Governo, visti anche gli incoraggianti numeri dei contagi da coronavirus (in costante calo) e l'ottimismo dell'Istituto Superiore di Sanità e del Ministro della Salute Roberto Speranza.

Spostamenti tra Regioni, le eccezioni

Una volta arrivato il via libera allo spostamento tra regioni rimarranno comunque validi i divieti per alcune catetorie:

  • Persone con sintomi sospetti come febbre superiore a 37,5° e/o difficoltà respiratorie
  • Persone sottoposte a regime di quarantena

Limitazioni imposte per evitare rischi di contagio e conseguente rischio di una nuova epidemia che porterebbe a un ritorno alla Fase 1 dell’emergenza.

Viaggi all'estero: dove si può andare e dove no

Dal 3 giugno è possibile anche varcare i confini nazionali per viaggi all'estero. Ma non tutti i Paesi consentono l'accesso a chi viene da territori potenzialmente a rischio: consigliamo quindi di visitare il sito Viaggiare Sicuri per essere al corrente di tutti i divieti e le restrizioni messe in atto dai singoli Paesi. 

  • Dove si può andare. Si potrebbe andare in tutti i seguenti Stati (alcuni aderiscono a Schengen. Altri no ma fanno parte dell'UE) con alcuni che, però, a seconda della provenienza applicano dei vincoli agli spostamenti, siano essi in auto o con altri mezzi:
    Paese Limitazioni
    Andorra Nessuna limitazione
    Austria Confini chiusi per gli italiani
    Belgio Dall'8 giugno chi vuole viaggiare nel Paese deve rimanere in isolamento per 14 giorni
    Città del Vaticano Nessuna limitazione
    Croazia Si può entrare solo mostrando con prenotazione alberghiera
    Danimarca Nessuna limitazione
    Estonia Nessuna limitazione
    Finlandia Nessuna limitazione
    Francia Fino al 15 giugno è richiesta l'autocertificazione sul proprio stato di salute
    Germania Frontiere aperte dal 15 giugno
    Grecia Dal 15 giugno, chi arriverà da un aeroporto della Lombardia, del Piemonte, del Veneto e dell’Emilia-Romagna deve sottoporsi a un test e rimanere in isolamento per sette giorni
    Ungheria Nessuna limitazione
    Irlanda del Nord Dall'8 giugno chi vuole viaggiare nel Paese deve rimanere in isolamento per 14 giorni
    Islanda Nessuna limitazione
    Lettonia Nessuna limitazione
    Liechtenstein  Nessuna limitazione
    Lituania Nessuna limitazione
    Lussemburgo Nessuna limitazione
    Malta Dall'8 giugno chi vuole viaggiare nel Paese deve rimanere in isolamento per 14 giorni
    Paesi Bassi Nessuna limitazione
    Norvegia Nessuna limitazione
    Polonia Isolamento per 14 giorni
    Portogallo Nessuna limitazione
    Principato di Monaco Nessuna limitazione
    Regno Unito Dall'8 giugno chi vuole viaggiare nel Paese deve rimanere in isolamento per 14 giorni
    Repubblica Ceca Nessuna limitazione
    Repubblica di San Marino Nessuna limitazione
    Slovacchia Nessuna limitazione
    Slovenia Nessuna limitazione
    Spagna Fino al 1 luglio chi entra nel Paese deve rimanere in isolamento per 14 giorni
    Svezia Nessuna limitazione
    Svizzera Confini aperti solo per i frontalieri
  • Dove NON si può andare. Non ci si può recare in paesi diversi da quelli sopra elencati a meno che non si abbiamo comprovate esigenza e in accordo con il Paese di destinazione. Dal 3 al 15 giugno “agli spostamenti da e per Stati diversi continuano ad applicarsi le stesse regole che fino al 2 giugno valgono per tutti gli spostamenti da e per l’estero”.

Cosa deve fare chi entra in Italia dall'estero

Dal 3 giugno, inoltre, “le persone che entrano o rientrano in Italia da questi Paesi”, stando alle indicazioni fornite dalla Presidenza del Consiglio, “non saranno più sottoposte a sorveglianza sanitaria e isolamento fiduciario per 14 giorni, a meno che non abbiano soggiornato in Paesi diversi nei 14 giorni anteriori all’ingresso in Italia”. 

Quante persone possono viaggiare insieme in auto?

Le uniche limitazioni riguardano il numero di persone che possono viaggiare in contemporanea nella stessa auto. Si può viaggiare insieme solo se si fa parte dello stesso nucleo familiare, altrimenti saranno consentite al massimo 2 persone, entrambe con la mascherina e con il passeggero sul sedile posteriore opposto al guidatore.

N° persone in auto Sono conviventi? La mascherina è obbligatoria?
1 - No
2 Si No
2 No Si
3 Si No
3 No Si
4 Si No