Oltre alla berlina coupé tedescadebutterà il prossimo 24 giugno ci sarà anche l’inedita variante shooting brake

Dopo spy photo e prime indiscrezioni ecco che arriva la data della presentazione ufficiale (e virtuale) del restyling della Volkswagen Arteon: 24 giugno. Un restyling che, come già ampiamente documentato con foto spia, porterà al debutto anche l’inedita Arteon Shooting Brake.

Un raddoppio di offerta per l’ammiraglia berlina/coupé di Wolfsburg, che per l’occasione verrà ribattezzata Gran Turismo, che presenterà anche novità estetiche e tecniche. Alcune delle quali anticipate dai bozzetti che trovate qui sotto.

Cosa cambia

Teaser tratteggiati a matita, portatori sani delle classiche esagerazioni da bozzetto, che permettono però di notare i cambiamenti apportati al frontale della Volkswagen Arteon restyling. C’è ad esempio la mascherina che ora integra una linea luminosa a LED, per unire i gruppi ottici dal disegno leggermente differente e inserti blu, a indicare la presenza di luci a matrice di LED (come optional). Nuovi dettagli che non stravolgeranno l’aspetto generale da berlina coupé.

Volkswagen Arteon Gran Turismo
Volkswagen Arteon Shooting Brake

Sarà invece tutto nuovo il design della Volkswagen Arteon Shooting Brake, che condividerà con la Gran Turismo il disegno dell’anteriore per variare con decisione al posteriore. Il bozzetto non permette di farsi un’idea precisa di come sarà il “lato B”, ma la grossa station tedesca sembra essere ben spallata con un accenno di coda.

Anche plug-in

Oltre a montare tutte le più recenti tecnologie di assistenza alla guida, riprese anche dalla sorella minore Volkswagen Golf 8, la rinnovata Volkswagen Arteon sarà mossa anche da un sistema ibrido plug-in, con ogni probabilità basato sul 1.4 turbo benzina che già equipaggia le Passat e Golf GTE. Da capire quale sarà la potenza complessiva, anche se i 245 della nuova Golf GTE dovrebbero essere superati di slancio.

Fotogallery: Volkswagen Arteon restyling, i bozzetti