Lo stuntman, Mark Higgins, descrive cosa si prova a guidare una Aston "unica" e tanti retroscena legati al film

Da sempre le favolose auto di James Bond scatenano emozioni. A causa del Coronavirus l'ultimo capitolo di 007 "No Time To Die" è slittato da aprile a novembre 2020, ma un assaggio della Aston Martin DB5 si ha già su YouTube.

Nel video di Carfection che vi proponiamo di seguito la DB5 non solo si può vedere da vicino ma dimostra tutte le sue doti sportive. C'è anche un'intervista allo stuntman, Mark Higgins, che descrive cosa si prova a guidare una Aston classica e tanti retroscena legati al film.

Ma quante DB5 ci sono?

Per il film i produttori hanno creato diverse versioni della vera DB5, inclusa una equipaggiata con un sei cilindri in linea da circa 300 CV, una potenza dovuta anche alla leggerezza del corpo vettura, realizzato in fibra di carbonio. Ce n'è anche una con le pistole che fuoriescono dai fari, un esemplare immancabile verrebbe da dire.

Venduta a quasi 6 milioni l’Aston Martin DB5 di James Bond

Mark Higgins, che ha lavorato in ogni film di Daniel Craig nei panni di 007, racconta che più di una volta si è persino sentito un vero e proprio James Bond guidando auto così particolari.

Scene finte, emozioni vere

E' così che alla fine del video anche lo Youtuber si siede al volante della Aston modificata e corre a Silverstone... facendoci sognare tutti. Certo il video è solo in inglese, peccato, ma le immagini valgono più di ogni parola. Buon divertimento, aspettando il film.

Fotogallery: L'Aston Martin DB5 di James Bond in Goldfinger

Fonte: Cafection via YouTube